Premiato nella sua città Antonio Gualtieri, neo campione europeo di pugilato

26

Il vice sindaco Ivan Cardamone e l’assessore allo sport, Domenico Cavallaro, hanno voluto accogliere con entusiasmo, nella casa comunale, il pugile catanzarese Antonio Gualtieri, fresco vincitore del titolo europeo Ibe dei pesi superwelter. I due amministratori hanno manifestato la riconoscenza, quella del sindaco Abramo, dell’intera amministrazione ma anche di tutta la città per  l’ottima affermazione dell’atleta che ha battuto di autorità con un veloce ko Alexander Piantini sul ring di Malta. Un prova maiuscola per il 35enne cresciuto nel quartiere Santa Maria, da qualche anno passato alla boxe dopo anni di attività ad alto livello nella Kickboxing, mettendo a tappeto l’avversario più volte prima dell’interruzione del match sancita dall’arbitro. Un risultato sportivo importante per Gualtieri che corona il lavoro anche dell’allenatore Nicola Brutto, dal manager Davide Giordano, di tutto il suo staff. L’amministrazione comunale  aveva sostenuto Gualtieri nelle settimane precedenti il match ricevendolo a Palazzo de Nobili per incoraggiarlo. Anche in quella occasione Cardamone e Cavallaro, infatti, avevano espresso la loro fiducia sicuri che Antonio avrebbe portato a Catanzaro la corona europea dei pesi superwelter.

“Dopo una carriera ricca di titoli prestigiosi nella kickboxing – hanno affermato Cardamone e Cavallaro –  Antonio ha dimostrato grande forza di volontà, integrità fisica e morale, dimostrando di saper competere ad altissimi livelli anche nel pugilato. Siamo certi che ci darà ancora altre grosse soddisfazioni e porterà a livello nazionale il nome di Catanzaro, dando valore al suo straordinario esempio di atleta combattivo e leale”. Ringraziando Cardamone e Cavallaro, il neo campione europeo ha sottolineato che ora il suo sogno è quello di poter combattere per il titolo italiano assoluto proprio a Catanzaro.

Pubblicità