Gio 1 Dic 2022
spot_img
HomePoliticaElezioni Montalto, Lirangi: “Il nostro progetto...

Elezioni Montalto, Lirangi: “Il nostro progetto prosegue con trasparenza, dicendo no a metodi da prima repubblica”

 

“Il mio progetto e la mia linea politica sono chiare, nette, trasparenti. Il mio, anzi a questo punto il nostro,  è un forte invito ai cittadini ed alla società civile montaltese.  I princìpi per cui si è dato vita alla mia candidatura a sindaco, frutto di un ragionamento condiviso, supportato e voluto fortemente dal movimento “Insieme-libera-mente-Insieme”, non possono essere mortificati da chi, ancora, ritiene che la politica sia svolta ad uso e consumo personale, quasi fosse di sua proprietà, con liturgie da prima e vecchia repubblica.”, questo l’incipit di un lungo comunicato a firma di Teresa Lirangi, candidata alla carica di sindaco per le prossime amministrative di Montalto uffugo.

“Con le liste che mi sostengono avremmo potuto far finta di niente per avere apparentemente un voto in più ma il nostro vero è obiettivo è Montalto: far crescere il nostro paese senza alcun ripensamento; così come la nostra amata comunità. La gente è stanca di atteggiamenti ambigui e ondivaghi; Montalto ha bisogno di lealtà, credibilità, linearità nei comportamenti. Andiamo avanti, con il coraggio delle nostre scelte e la responsabilità di assumere decisioni, anche forti, che però lasciano serene le coscienze ed i nostri elettori. Le nostre liste sono espressione di ragionamenti che partono da lontano, formate da tanti professionisti, giovani e meno giovani, che possono e vogliono dare un contributo importante per lo sviluppo socio-economico della nostra Montalto. Le nostre liste sono ricche di idee, prima ancora delle persone. Universitari, gente della società civile, giovani menti al passo coi tempi, anche disoccupati che vivono disagi ma che, al tempo stesso, amano la nostra città e cercano riscatto. E poi le associazioni, i circoli, i movimenti. Questa per noi è la sintesi di una politica nuova, non più ancorata ai vecchi metodi che non ci piacciono”, si legge nella nota.

A testa alta possiamo avanzare e sviluppare questi concetti; niente e nessuno, dei vecchi e di chi pur sembrando giovane è altrettanto vecchio, può nascondere il fatto che la politica non è brutta, ma, brutto è chi la rappresenta oggi in malo modo finendo col logorarne l’idea stessa”. Ringrazio a tal proposito le altre forze che in questi mesi hanno abbracciato le mie progettualità ed il nostro modus operandi. Una coalizione variegata che punta sulla qualità, non sulla quantità dei candidati. La migliore sintesi di esperienze che puntano a cambiare immediatamente il verbo : DAL DIRE AL FARE. La nostra sarà una politica che ascolta, per “servire e non servirsi”, per citare don Luigi Sturzo”. Definitivamente e per noi di assoluta importanza è far capire ai montaltesi che chi sceglie noi può e deve sentirsi libero da ogni pensiero, senza condizionamenti, senza false promesse, senza guardare al passato , ma con fiducia e passione volgendo lo sguardo ad un futuro che immaginiamo e cercheremo di rendere migliore”.