Gio 1 Dic 2022
spot_img
HomePoliticaAmministrative, dopo 11 anni anche San...

Amministrative, dopo 11 anni anche San Luca avrà il suo sindaco

Dopo ben 11 anni il 26 maggio si voterà anche a San Luca. Dopo lo scioglimento per infiltrazioni mafiose avvenuto nel 2015, il centro del reggino è stato chiamato ad ogni tornata elettorale a presentare almeno una lista che garantisse il ritorno di un’amministrazione democraticamente eletta alla sua guida, un’evenienza che non si è mai verificata a causa della perdita di fiducia nello Stato da parte dei residenti e dell’ottima gestione del paese da parte del commissario prefettizio Salvatore Gullì. Le cose, però sono cambiate, infatti, sono state raccolte le firme per la presentazione di due liste, che si contenderanno la vittoria nelle prossime elezioni. Una guidata dal candidato a sindaco Klaus Davi, massmediologo, con in lista anche il poliziotto Giuseppe Brugnano, segretario nazionale della Federazione sindacale di Polizia (Fsp) e l’ex capo della Protezione civile Calabria, il geologo Carlo Tansi; l’altra invece candida a sindaco Bruno Bartolo, infermiere in pensione, con la passione per la politica, ed altri cittadini di San Luca. Per adesso sembra siano due le liste, ma la terza potrebbe essere quella capeggiata da Francesco Anoldo. La certezza assoluta si avrà solo sabato alle 12 quando cioè scadrà il termine per la presentazione delle liste. Dallo stesso giorno prenderà il via la campagna elettorale e speriamo che dal 27 maggio prossimo anche San Luca abbia finalmente il suo sindaco.