Home Pianeta Unical Elezioni Unical: tante le sorprese

Elezioni Unical: tante le sorprese

L’attesa, addolcita dai banchetti imbanditi per Pasqua, è stata piuttosto travagliata e carica di inquietudine. Però finalmente, al ritorno dalle vacanze, per i candidati in corsa prende avvio ufficialmente l’intensa campagna elettorale che porterà, in data 14 e 15 maggio, al rinnovo dei rappresentati nei vari organi, nonché CdA, Senato Accademico, Comitato per lo Sport Universitario (Cus), Consigli di Dipartimento, Commissioni Didattiche Paritetiche, Consigli di Corso di Studio e, infine, Consiglio della Scuola di Specializzazione in Patologia Clinica e Biochimica Clinica. Da non dimenticare, nelle medesime giornate, anche il rinnovo del CNSU.

La chiamata alle urne per il mondo studentesco dell’Università della Calabria appare quasi come un evento contraddistinto da connotati divini, visti i trascorsi e i vari impedimenti che non hanno fatto altro che posticipare e ritardare quello che sarebbe dovuto essere, da ben un anno, il naturale cambiamento di rappresentanza.

Eppure, con il consenso persino delle Moire greche, l’elenco definitivo delle liste e dei candidati è stato pubblicato.

Al 17 aprile risale la pubblicazione dell’elenco provvisorio (art. 11, comma 5, Regolamento elettorale), il quale poteva essere suscettibile a modifiche, in caso di ricorsi, per la risoluzione di eventuali errori o omissioni.

Non si riscontrano consistenti stravolgimenti tra l’elenco provvisorio e quello definitivo. Spicca il fatto che siano stati ricusati i ricorsi delle liste Athena Zeus, Athena Hera e Athena Artemide, le quali liste, collegate alla lista principale Athena, nell’elenco provvisorio, risultavano non ammesse in quanto la documentazione presente nei plichi non era riconducibile alle liste di riferimento. In più a ciò si accosta il rigetto del ricorso mosso dalla lista Link, che perde il candidato in corsa al Consiglio di Amministrazione, scelto nella persona di Stefano Vento.

Le liste in corsa sono dunque Athena, Fronte della Gioventù Comunista, Link, #Noi, Rinnovamento è Futuro e i seggi, per gli organi maggiori, sono in totale sette: due per il CdA, quattro per il Senato e due per il Cus.

Per il Cda, in corsa risultano i seguenti candidati:

Simone Maio e Antogiulio Liguori per la lista Athena; Manuele Panella e Roberto Spanò con la lista Fronte della Gioventù Comunista; Vincenzo Delle Donne e Gabriele Zupo con #Noi; e, infine, Gaetano Calagna e Angela Valentina Campolongo per Rinnovamento è Futuro.

Per il Senato Accademico:

Giovanni Battista Corrado, Marta Tipaldo, Francesco Artusi e Carlo Miceli per la lista Athena; Gilberto Fialà, Martina Salerno, Generoso Bartoletti e Maria Francesca Pastore con la lista Fronte della Gioventù Comunista; Simone Romeo e Pothos Sesti con Link; Antonio Maiolino, Daniele Perugini e Roberta Amuso con #Noi; Vincenzo Fallico, Mario Russo, Roberta Branca e Francesco Tevere per Rinnovamento è Futuro.

Per il Comitato per lo Sport Universitario:

Cristofaro Russo e Gianpietro Taverna per la lista Athena; Giuseppe Albanese con la lista Fronte della Gioventù Comunista; Gianmaria Milicchio con Link; Anna Pia Tedesco e Alessio Pio Piraino con #Noi; Francesco Mazza e Giuseppe Cuda per Rinnovamento è Futuro.

Analizzando interamente il verbale appena pubblicato, appare inoltre evidente la poca clemenza sfoggiata dalla commissione nei confronti dei ricorsi nei vari organi dipartimentali.

Detto ciò, apriamo le danze!

 

 Ilenia Viola