Rottamazione Ter, Filippo e Rosario Mancuso: “Promessa mantenuta”

11
cartelle-esattoriali-rottamazione-ter-catanzaro
cartelle-esattoriali-rottamazione-ter-catanzaro

“L’approvazione del regolamento per la definizione agevolata delle entrate comunali non riscosse a seguito della notifica di ingiunzioni di pagamento è l’ennesima risposta concreta dell’amministrazione comunale in favore di chi ha cartelle esattoriali da saldare”.

Lo hanno affermato, anche a nome degli altri componenti del gruppo Catanzaro con Sergio Abramo, i consiglieri Filippo e Rosario Mancuso. “Ringraziamo l’intera aula che ha varato all’unanimità questa importante pratica relativa alla cosiddetta rottamazione ter”, hanno aggiunto, “e invitiamo i contribuenti che ne hanno bisogno a rivolgersi, non appena verrà pubblicato il regolamento, vale a dire entro quindici giorni, alla Soget per le dilazioni in base alle modalità previste dalla legge”.

Il regolamento è valido per i contribuenti che hanno cartelle affidate alla Soget in relazione al periodo compreso fra il 2000 e il 31 dicembre 2017.

Filippo e Rosario Mancuso hanno inoltre sottolineato che “grazie a questo atto fortemente voluto dall’amministrazione Abramo, che ha inteso spalmare le possibilità di pagamento fino al limite massimo del 30 settembre 2021, si potrà risanare la situazione debitoria al netto di sanzioni e interessi anche con una serie di rate trimestrali”.

I consiglieri hanno evidenziato, ancora, “l’iter politico portato avanti in commissione e, successivamente, quello tecnico sottoposto al vaglio della burocrazia comunale con la finalità di intraprendere un passo importante verso quel progetto di pace fiscale che è obiettivo dell’amministrazione targata Abramo”.

Sulla scorta del regolamento, si potranno ripianare le cartelle con un unico versamento entro il 30 settembre 2019 o in nove rate trimestrali fino al settembre 2021 (rate previste settembre e dicembre 2019, marzo, giugno, settembre e dicembre 2020, marzo, giugno e settembre 2021); in caso di versamento rateizzato si applicheranno gli interessi legali vigenti.

Pubblicità