Elettrosmog e amianto, Teresa Lirangi affronta il tema ambientale

23
Convegno  “Ambiente e Territorio – Amianto ed elettrosmog” 
Pubblicità

“Dal dire al fare”, questo ormai il leit-motiv che sta accompagnando Teresa Lirangi e la sua squadra per le elezioni amministrative di Montalto Uffugo.

 E mercoledì scorso, proprio in questa scia, la Lirangi ha voluto affrontare due delle tematiche maggiormente avvertite dalla popolazione: elettrosmog e amianto. Più che discuterne, la coalizione del candidato a sindaco ha inteso capire si vi fosse la possibilità che, in entrambi i casi, si può fare di più e che, anzi, da problema si trasformi in opportunità, per tutto il territorio.

Il convegno ad ogni modo ha avuto un titolo eloquente:  “Ambiente e Territorio – Amianto ed elettrosmog” 

L’incontro,  moderato dal giornalista Francesco Mannarino, ha visto la partecipazione di tanti cittadini interessati alla tematica mentre al tavolo dei relatori, oltre a Teresa Lirangi, sono intervenuti: Giuseppe Infusini, Coordinatore Provinciale dell’ONA – Osservatorio Nazionale Amianto Cosenza; Emanuele Lupo, Presidente dell’associazione “Insieme per la salute”; Beniamino Gambilongo, Fisico ed esperto di campi elettromagnetici; Francesco Falcone, Presidente di Legambiente Calabria.

Infusini ha spiegato l’iter per eseguire l’autodenuncia per la presenza di manufatti d’amianto ma si è soffermato molto anche su quanto e come il problema è vissuto dai cittadini soprattutto dal punto di vista della salute. A Montalto Uffugo sono 49mila i mq di coperture di amianto presenti sui tetti di case e capannoni, che destano preoccupazione e incidono per 2,7 mq di amianto per abitante.  

Sulla questione elettrodotto è intervenuto Emanuele Lupo. “Gli altri due candidati a sindaco li abbiamo già visti su come hanno operato nei loro anni di amministrazione” sottolineando che “l’attuale sindaco in cinque anni non ha fatto nulla per affrontare il problema”.

Successivamente, sono intervenuti il dottor Beniamino Campilongo, che ha spiegato gli effetti dei campi elettromagnetici sulla salute dell’uomo e del dottor Francesco Falcone, Presidente di Legambiente Calabria che ha brevemente illustrato il lavoro di Legambiente che ha detto “Montalto non figura fra i siti del piano regionale dove è presente l’amianto”, un fatto che ha sconcertato i presenti.

Poi è stata la volta della candidata a sindaco Teresa Lirangi, la quale sulla questione amianto è stata chiarissima: “Sarà la prima cosa che faremo, iniziando con attività di sensibilizzazione dei nostri cittadini, attuando le normative vigenti ed infine convocando un tavolo tecnico di intervento”. Sull’elettrodotto ha detto, “Sarò io in prima persona a occuparmi dell’elettrodotto, con una squadra di tecnici competenti”. In particolare, la Lirangi ha spiegato che da sindaco, non perderebbe neanche un minuto per affrontare la questione ambientale a Montalto, con il fine la salvaguardia della salute dei cittadini.

Poi ha affrontato più nello specifico i temi della campagna elettorale. “Non appena costituite le liste, ho illustrato alle persone a me più vicine, qual è il ruolo del consigliere comunale” – ha detto Lirangi. Un ruolo importante, screditato però da tutte queste “liste costituite dai classici riempi-lista” – ha tuonato la candidata Sindaco suscitando il caloroso applauso dei presenti. Sull’andamento della campagna elettorale Teresa Lirangi ha redarguito coloro che diffondono bugie “ad arte”.

“La coalizione a sostegno di Teresa Lirangi non ha nessuna volontà di sostenere quelle che sono le progettualità degli altri candidati a Sindaco, noi siamo per noi. Abbiamo un nostro programma elettorale che è variegato, colorato e pieno di entusiasmo e su questo lavoreremo” – ha detto Teresa Lirangi. A scanso di equivoci ha aggiunto “inciuci e intrallazzi non ne abbiamo e non ne vogliamo, noi stiamo dicendo la nostra e ho confidato al 26 maggio”. “Andare controcorrente è una forma di intelligenza – ha affermato la Lirangi che ha aggiunto – controcorrente a un sistema che ha portato Montalto al declino”. Infine, un cenno ai prossimi appuntamenti ed un appello ai cittadini. “Se volete davvero il cambiamento -ha concluso Lirangi- il 26 maggio dovrete essere voi cittadini, i protagonisti delle amministrative 2019, sostenendo la mia candidatura”.

Advertisement
Web Hosting