Gio 29 Lug 2021
Advertising
Home Politica I Gentiliani a Rende: "il gruppo...

I Gentiliani a Rende: “il gruppo ha avuto rapporti con tutti”

“Il gruppo ha avuto relazioni con tutti, Principe, De Rose, Tenuta. Lab civico :Schizofrenici o smemorati?”, queste le prime parole dei consiglieri e del coordinatore cittadino di Rende al centro.

“Da diverse settimane alcuni candidati a Sindaco, unitamente ai loro supporters, si esercitano nel denunciare con aggettivi a dir poco squalificanti, l’accordo politico tra noi e il candidato sindaco Mimmo Talarico. Si sprecano, inoltre, gli epiteti nei confronti del gruppo politico che rappresentiamo. Il loro atteggiamento stupisce per incoerenza e disonestà intellettuale. Tuttavia a beneficio di costoro e degli smemorati è utile ricordare che il nostro gruppo politico ha sostenuto il sindaco Manna nelle precedenti elezioni, contribuendo in maniera determinate alla sua elezione. Lo stesso gruppo ha candidato l’avv. Manna a Presidente della Provincia a capo di una coalizione da noi organizzata; la storia ha poi voluto che Manna tradisse il voto popolare e il programma della coalizione utilizzando, per la sua maggioranza, la politica dei due forni a maggioranza variabile.
Il laboratorio civico scrive inoltre che Talarico è un candidato bipolare, ma la coalizione di Manna è composta da liste che rappresentano esponenti della politica di destra e di sinistra.
Grazie al coordinamento delle minoranze, il nostro gruppo ha intrattenuto forti e frequenti relazioni politiche in questi anni anche con gli altri candidati a sindaco ( Principe e De Rose, Tenuta) ; abbiamo sottoscritto con loro un’infinità di documenti politici e abbiamo partecipato a tutti gli incontri della coalizione allargata del centrosinistra”, scrivono.
“Ci stupisce pertanto tutta questa indignazione per un accordo esclusivamente civico tra Talarico e coloro i quali sono stati corteggiati, coccolati, allettati per stringere un qualsivoglia accordo a sostegno della loro causa elettorale, al punto tale da considerarci buoni e onesti solo per le proprie convenienze politiche e usare al contrario termini poco appropriati quando abbiamo sottoscritto un accordo chiaro e alla luce del sole con Talarico.
Invitiamo inoltre tutte le coalizioni a concentrarsi su proposte concrete per la città e ad evitare le beghe politiche che hanno stancato fin troppo i cittadini rendesi”, affermano il cordinatore politico: Valerio Cavalieri e I consiglieri uscenti:
Mario Bartucci
Mario Bruno
Serena Russo
Annarita Pulicani
Enrico Monaco