Gio 17 Giu 2021
Advertising
Home Attualità Parcheggi rosa, un segno di civiltà...

Parcheggi rosa, un segno di civiltà a San Giovanni in Fiore

Per alcune categorie di automobilisti in particolare per le donne in stato di gravidanza o con neonati al seguito, la prolungata ricerca di parcheggio, le attività connesse alle manovre di posteggio per la ricerca di parcometri, nonché le operazioni di carico e scarico di passeggini, borse, sono attività che possono rappresentare un grave disagio nell’assolvimento dei compiti quotidiani nei momenti in cui occorre parcheggiare in prossimità di strutture – servizio quali ospedali, farmacie, uffici pubblici, laddove è difficoltoso reperire un posto.

Al fine di favorirne la mobilità, anche attraverso l’utilizzo di mezzi di trasporto privato in molti comuni tra cui va inserito anche il nostro sono stati istituiti spazi di sosta denominati “Parcheggi Rosa” per le donne in stato di gravidanza. Si tratta di iniziative affidate alle singole sensibilità dei comuni e quello di San Giovanni in Fiore lo ha condiviso deliberando, tra i primi in Calabria e nel Mezzogiorno d’Italia, la presenza di parcheggi rosa nel proprio territorio comunale. L’obiettivo è quello di rendere la città più equa e solidale proseguendo il percorso di crescita civile e culturale della collettività sangiovannese. “E’ un atto di civiltà – ha affermato, in merito, l’assessore Marianna Loria – che rispecchia fondamentali valori etici e culturali. Non ci sono norme che obbligano a lasciare libero il posto auto alle neo-mamme, per cui i parcheggi rosa rappresentano un gesto di cortesia da offrire a tutte le donne in attesa. Gli eventuali trasgressori, pertanto, non potranno essere sanzionati. Rispettare, quindi, il parcheggio rosa sarà una scelta libera del cittadino sangiovannese. In questo senso, la decisione di installare i parcheggi rosa rappresenta un atto di profonda fiducia verso i miei concittadini e verso la mia comunità, che deve diventare sempre più responsabile, solidale e generosa. Certo i problemi della nostra città sono ancora tanti, alcuni di straordinaria gravità, che rimangono al centro della nostra azione amministrativa. Molto abbiamo fatto, molto ancora dovremo fare per migliorare e rendere funzionali i servizi al cittadino, ma sono certa che l’arma del riscatto definitivo è e rimane la cultura che affonda le sue radici nel senso civico, nel rispetto reciproco e nell’assecondare i bisogni e le esigenze di chiunque riscontri delle difficoltà oggettive”. “Sono certa – ha concluso l’assessore Loria – che la nostra città sosterrà questa iniziativa, che servirà certamente a migliorare la qualità della vita e ad accrescere il senso civico di tutti e di ognuno”.