De Rose “chiude” la campagna elettorale direttamente dalla Legnochimica

De Rose campagna elettorale Legnochimica Rende
Pubblicità

La coalizione Open politica aperta che sostiene  la candidatura a sindaco di Massimiliano De Rose, ha scelto di chiudere la campagna elettorale anche da un luogo simbolo a Rende, ovvero il sito della ex legnochimica.

Prima dell’ultimo incontro pubblico che si terra’ questa sera alle 21 su via Rossini, alle 18.30 De Rose terrà un altro incontro pubblico presso l’area ex legnochimica.

“Un gesto per richiamare l’attenzione di tutti sull’importanza prioritaria che assume la salute e l’ambiente anche a Rende. Le criticità ambientali come priorità da risolvere, la tutela e la valorizzazione dell’ambiente anche come opportunità di lavoro e di sviluppo.

Nel contesto di una campagna elettorale sotto traccia in cui gli accordi sottobanco e le solite promesse di assunzioni si ripetono puntuali, occorre riportare l’attenzione su quei.problemi più gravi, che rimangono da molti anni senza soluzione”, si legge in una nota.

Un accordo di “non belligeranza” certamente esiste  tra alcuni candidati, per evitare che “ognuno rinfacci all’altro situazioni oggettivamente imbarazzanti e, anche,  per non parlare di cose concrete e di programmi destinati, in questo modo, a rimanere sulla carta.

Niente confronti pubblici in tv, niente confronti in piazza (nessuno ha accettato la nostra proposta in tal senso), solo incontri nei “salotti” e nelle “cantine” rendesi, solo promesse personali ma niente programmi, nessun cenno alle ragioni politiche degli accordi, nessun impegno pubblico di affrontare le criticità maggiori che aspettano da anni. Niente di nuovo, anzi peggio, sembra di essere tornati al medioevo a Rende eppure siamo nel 2019.

Noi di Open chiudiamo la campagna elettorale dal.sito ex Legnochimica, perche’ e da li che bisognerebbe iniziare a lavorare già il giorno dopo l’insediamento della nuova amministrazione. Rende riparte anche dall’ambiente e noi  e siamo convinti, veramente”, afferma Massimiliano De Rose.

 

 

Pubblicità