Sab 28 Mag 2022
spot_img
HomePoliticaMontalto Uffugo, l'appello di Lirangi e...

Montalto Uffugo, l’appello di Lirangi e la risposta di Gravina

Teresa Lirangi, candidata a sindaco delle amministrative 2019, invita Caracciolo e Gravina a riflettere sulla possibilità di poter sposare tre punti importanti del suo programma elettorale.

“Le elezioni amministrative del 26 maggio 2019 ci hanno visto protagonisti di un risultato importante conseguito su tutto il territorio montaltese, così come ufficializzato dalla Commissione elettorale venerdì 31, decretando 2.015 voti per le nostre liste, 2.454 consensi verso l’intera coalizione e ben 439 voti in più sulla mia persona, pari ad una percentuale del 20% circa. Nel ringraziare tutti gli elettori che ci hanno dato piena fiducia e tutti i singoli candidati che si sono impegnati in prima persona, sento il dovere di dare risposte ed indicare una strada da seguire. Dopo un’attenta riflessione fatta con gran parte della nostra coalizione, siamo convenuti sulla necessità che occorre esprimere un voto unico, che vada nella stessa direzione della campagna elettorale e della nostra idea di rilancio e di sviluppo socio-economico della città. Per la fase di ballottaggio, quindi, rilanciamo con forza il nostro programma elettorale, nello specifico tre sono i punti programmatici che devono diventare il focus di chi tiene a cuore le sorti di Montalto. Ci hanno indicato tutti come ago della bilancia ma noi vogliamo rappresentare la bilancia nella sua interezza. Una scelta quindi non verso le persone o i due colleghi candidati ma orientata alla crescita complessiva della nostra comunità. Ci stanno a cuore tanti problemi ma, in particolare, focalizziamo la nostra attenzione su “ambiente, territorio e agricoltura”, “turismo, sport e cultura” e tutto ciò che attiene alle “politiche sociali”. I motivi per i quali riserviamo maggiore interesse verso queste tematiche, li abbiamo espressi più volte durante la campagna elettorale anche attraverso convegni mirati alla risoluzione delle problematiche, raccogliendo consensi da tutti i cittadini, anche di posizione politica diversa. Temi e problemi che vorremmo siano definitivamente affrontati da Caracciolo e Gravina, i quali sono chiamati a rispondere non ai nostri elettori ma all’intera comunità. Per questo, crediamo che i tantissimi cittadini che hanno premiato le nostre idee devono essere rappresentati anche in un futuro amministrativo e non relegato quindi, al solo compito di consigliere d’opposizione”, si legge nella nota del candidato a sindaco.

LA RISPOSTA DI UGO GRAVINA ALL’APPELLO DI TERESA LIRANGI

“Non possiamo che esprimere ammirazione per la compostezza, il coraggio e il senso di responsabilità con i quali Teresa Lirangi ha attraversato tutte le fasi di questa competizione elettorale fino a qui.
 Il consenso che è stato tributato a lei così come a noi stessi è segno evidente che il sentimento prevalente dei cittadini montaltesi è di rifiuto per il vuoto e le troppe inefficienze che quest’ultima Amministrazione comunale ci lascia.  Seppure da posizioni differenti, sono stati e sono innumerevoli le affinità di vedute con la coalizione che ha sostenuto la Lirangi,  sui grandi temi politici e amministrativi da affrontare e risolvere al più presto a Montalto Uffugo. Tutti egualmente importanti e al tempo stesso tutti rivolti ad un unico obiettivo: fermare lo stato di abbandono del nostro territorio e interrompere il processo di emarginazione e periferizzazione di Montalto nell’area urbana e nella media valle del Crati.
È per tali ragioni che convintamente l’intera coalizione che ho l’onore di rappresentare e che è impegnata al mio fianco nella competizione elettorale di ballottaggio del 9 giugno prossimo, intende aprire le porte della rappresentanza politica e amministrativa al gruppo della consigliera Teresa Lirangi. 
Intendiamo in tal modo dare sin da subito un segno concreto al rinnovamento della classe politica montaltese e al rispetto per la componente femminile della politica che ci ha già visti impegnati e vittoriosi nel recente passato proprio contro l’amministrazione uscente.
L’accoglimento delle istanze programmatiche relative all’ambiente al territorio e all’agricoltura, così come i punti afferenti la cultura, lo sport e il turismo, già ben articolate nel programma amministrativo della Lirangi rappresentano  anche per noi pietre miliari della futura azione di Governo.
Così come ci sentiamo di garantire priorità assoluta alle politiche sociali e socio assistenziali dalla Lirangi sempre particolarmente attenzionate e che la vedono in prima linea affianco alle associazioni che operano su tutto il territorio”; la risposta.