Mar 2 Giu 2020
Advertising
Home Costume & Società Cultura Cosenza: Premiazione “Francesco Graziano” tra ricordo...

Cosenza: Premiazione “Francesco Graziano” tra ricordo e poesia

- Advertisement -

Come ogni anno torna l’appuntamento col Premio nazionale di poesia e narrativa “Francesco Graziano”, la cui cerimonia di premiazione questa volta coincide con il decennale della morte di Francesco Graziano, fondatore della rivista e casa editrice ilfilorosso.

Per l’occasione il calendario sarà fitto e denso di incontri volti a ricordare la figura di Graziano ponendo al centro la poesia.

La cerimonia di premiazione

 Il primo appuntamento è la cerimonia di premiazione del Premio Nazionale “Francesco Graziano” VIII Edizione – 2019 fissata per il 6 giugno alle ore 16.30 alla Biblioteca Nazionale in piazza A. Toscano (Cosenza). Per la sezione A Raccolta di poesia inedita il primo premio andrà a Maria Francesca Lucanto (Casali del Manco) con Nuda povertà; mentre le menzioni speciali andranno a Maria Paola Manno (Cosenza): Magnolia e altri rimedi; Francesco Mazzitelli (Policoro): Passa il tempo in silenzio; Giuliana Prescenzo (L’Aquila): Petali. Nella sezione B saggio inedito in lingua italiana ha vinto -Antonio Scarcello (Dipignano): Respice stellam. Per la sezione C romanzo inedito in lingua italiana il primo premio andrà a Alberico Bojano (Caserta): Back to Diana. In questo caso le menzioni speciali saranno per Maria Virginia Basile (Cosenza): I monti e i clivi; Salvatore La Moglie (Amendolara): Due fratelli; Maria Piccolo (Modena): Arance sulla neve. Poi, per la sezione D poesia inedita a tema libero in lingua italiana il podio va, nell’ordine, a: Marco Angelo De Paola (Cosenza): Mare di mezzo; Giuseppe Leonetti (Montalto Uffugo): Nel cielo una danza; (ex aequo) Lella Buzzacchi (Bergamo): La mia grammatica; Lucia Longo (Casali del Manco): Eco a Narciso. In questo caso la menzione speciale è per Fulvia Diotti (Albissola Marina): Granada 1979 – Omaggio a Garcia Lorca; Angelo Greco (Cosenza): 2050 d. C.; Giorgio Mattei (Castelnuovo Rangone): San Lorenzo. Infine, per la sezione E narrativa breve a tema libero in lingua italiana il podio è costituito, nell’ordine, da Marialuigia Campolongo (Cosenza): U capillaru; Chiaselotti Stefania (Cosenza): L’arte del barbiere; (ex aequo) Aiello Mariateresa (Cosenza): Io e il quadro seduti sul divano; Amelia Valentini (Pescara): La neve e la savana. Con menzione speciale per Rosa Naccarato (Cosenza): U monachieddru; Emilio Tarditi (Cosenza): L’incanto della piazza; Natale Vulcano (Rossano): Il peso dell’assenza. Per concludere, il premio speciale libreria Mondadori è andato a Pierpaolo Cetera (Cosenza): L’anello. La cerimonia sarà arricchita dalla collettiva di pittura a cura di Gaetano Marchese “… segreto come il petalo che sfiora”, rassegna del semestrale di cultura ilfilorosso.