Mar 29 Nov 2022
spot_img
HomePoliticaBallottaggio Rende, Manna scrive una lettera...

Ballottaggio Rende, Manna scrive una lettera aperta ad i cittadini

Cari cittadini,

il mio sentito ringraziamento per la grande partecipazione durante questa avvincente campagna elettorale. Una carica di fiducia straordinaria che ci ha consentito di raggiungere ampio consenso.
La lealtà che da sempre ci appartiene ha avuto la meglio sul metodo consolidato di quei poteri che, giocando su alleanze fittizie, stanno tentando di riportarci al passato, riproponendo con sfacciataggine strategie che non potranno mai più aderire alla città che insieme stiamo costruendo.
A quel metodo ci siamo opposti con la forza delle nostre idee, dei nostri valori condivisi attraverso il principio di democrazia. La nostra scelta civica e politica si è rivelata vincente. Insieme abbiamo fatto sì che nascesse l’unica alternativa possibile, quella che abbraccia nella politica l’etica, la forza culturale, la spinta sociale ed economica. Siamo il presente e il futuro e non consentiremo ad alcuno di demolire ciò che, sul terreno minato dagli altri, siamo riusciti a costruire, né dovrà essere sminuito l’impegno di chi ha lavorato affinché Rende non sprofondasse nelle sabbie mobili del dissesto economico che altri hanno generato. Mettersi questo sulle spalle ha rappresentato certo un enorme sacrificio per la comunità, ma non ci siamo fermati.
Abbiamo lavorato sugli aspetti essenziali, quelli che attengono alla sfera dell’inclusione sociale, in una visione di lunga durata. Cultura e cittadinanza attiva hanno segnato la cifra della nostra amministrazione grazie all’attivazione di percorsi che hanno visto dialogare e lavorare insieme università, istituzioni e scuole del territorio per la costruzione di una città feconda, inclusiva e aperta.
Abbiamo valorizzato il patrimonio culturale esistente e lavorato all’incremento dello stesso. Teatro, musica, cinema, mostre d’arte, eventi, hanno proiettato la nostra Città nei circuiti internazionali.
Il nostro Comune è tra i primi del Sud Italia ad aver approvato il Regolamento dei beni comuni in un percorso di iniziativa e partecipazione dal basso.
Mobilità, energia, inclusione, cultura, innovazione nell’Agenda Urbana. Condivisione, partecipazione, ascolto,
relazione sono parti integranti del processo di rigenerazione del tessuto urbano che si perfeziona attraverso i cittadini partecipi del processo stesso.
Per questo ora è quanto mai necessario dare continuità al progetto che insieme a voi abbiamo immaginato, con il vostro contributo di cittadini attivi e consapevoli.
Cinque anni fa abbiamo segnato insieme a voi la svolta politica e storica di Rende. Amando la libertà di pensiero e d’azione, credendo nella trasparenza del lavoro amministrativo, essendo certi del futuro che insieme abbiamo pensato e pianificato, continueremo a lavorare verso il voto del 9 giugno che sarà rinnovata alleanza con i cittadini.