Uccide il marito a bastonate, donna in manette

10
omicidio marito donna in carcere

Luisa Marrazzo al termine dei tre gradi di giudizio, è stata riconosciuta colpevole della morte del marito. La donna, di 61 anni, era stata fermata sin da subito dai carabinieri di Belvedere Spinello perché ritenuta responsabile della morte del marito, Rosario Arnone, di 70 anni. La 61enne, nel corso dell’ennesimo litigio, avvenuto la sera di San Valentino del 2014, aveva colpito l’uomo con una bastonata alla testa; l’uomo era stato ricoverato nell’ospedale di Cosenza dove poi era morto.

Inizialmente la donna aveva raccontato che si era trattato di una caduta dalle scale. Il fratello della vittima aveva poi raccontato la verità ai carabinieri. Il provvedimento di fermo nei confronti di Luisa Marrazzo era stato emesso dal sostituto procuratore di Crotone, Gabriella De Lucia, al termine dell’interrogatorio della donna. Questa mattina però sono scattate le manette per la donna che, dopo le formalità di rito, è stata tradotta presso la Casa Circondariale di Castrovillari

 

Pubblicità