Lun 23 Mag 2022
spot_img
HomeCronacaInchiesta "Rinascita Scott", Gianluca Callipo resta...

Inchiesta “Rinascita Scott”, Gianluca Callipo resta in carcere

Arrivati gli esiti del Tribunale del Riesame di Gianluca Callipo. L’ex sindaco di Pizzo deve rimanere in carcere.

I legali di Gianluca Callipo, il 15 gennaio, hanno parlato per oltre un’ora con il giudice del Tribunale del riesame di Catanzaro e respinto tutte le accuse, presentando una memoria scritta, di circa 70 pagine, con una serie di documenti a discolpa del loro assistito, recluso nel carcere di Cosenza e non presente in udienza.

Il Tribunale del Riesame composto dai giudici De GregorioManna e Sorrentino, in quella data si era riservata la decisione che è arrivata qualche ora fa.

Rigettata dunque l’istanza presentata dai legali dell’ex primo cittadino e presidente dell’Anci Calabria travolto dall’inchiesta giudiziaria “Rinascita Scott”.

Callipo è accusato di concorso esterno in associazione mafiosa: per gli inquirenti, in qualità di primo cittadino di Pizzo, avrebbe contribuito, pur senza farne formalmente parte, al rafforzamento, alla conservazione ed alla realizzazione degli scopi della Locale di ‘ndrangheta di San Gregorio (cosca Razionale-Gasparro) e della ‘ndrina di Pizzo.