Home Sanità Telenovela commissario sanità: spunta un altro...

Telenovela commissario sanità: spunta un altro profilo

Al governo non basta una settimana di tempo da due dimissioni e il passo indietro di Eugenio Gaudio per nominare un nuovo commissario alla sanità calabrese.

I nomi che giravano fino a tutta la giornata di ieri, Narciso Mostarda, medico che dirige la Asl Roma 6 e Luigi Varratta, ex prefetto a Reggio Calabria non superano i veti incrociati dei partiti della maggioranza.

Il premier Giuseppe Conte e il ministro della sanità Roberto Speranza speravano di chiudere la partita in serata, ma un confronto durato ore non è riuscito a sciogliere il nodo.

Il Consiglio dei Ministri inizia alle 21, con tre ore di ritardo rispetto alla convocazione, e viene dichiarato concluso all’una di notte, dopo due ore di sospensione. Il confronto, viene riferito dalle agenzie, si infiamma soprattutto nelle riunioni che si tengono a margine del Cdm nelle quali si discute proprio di sanità calabrese.

Dalle stesse fonti trapela anche che sarebbe spuntata l’ipotesi di chiedere ad Agostino Miozzo, attuale coordinatore del Cts, di ricoprire l’incarico.

In un’intervista di questa mattina rilasciata a Radio 24, Miozzo, a quesito diretto ha risposto: “Prossima domanda?”, e ha glissato con una battuta: “Mia moglie non avrebbe nessun problema a trasferirsi a Catanzaro“.