Gio 17 Giu 2021
Advertising
Home Attualità Spettacolo A Brunori Sas il Ciak d’Oro...

A Brunori Sas il Ciak d’Oro alla Migliore Colonna Sonora per “Odio l’estate”

Un anno denso di riconoscimenti per Brunori Sas: a distanza di pochi mesi dal primo riconoscimento ai Nastri d’Argento 2020 nella categoria Migliore Colonna Sonora Originale, Dario Brunori si aggiudica anche il Ciak d’Oro alla Migliore Colonna Sonora per Odio l’estate, il fortunato film di Aldo, Giovanni e Giacomo con la regia di Massimo Venier. 

A sancire la vittoria di Brunori il voto della giura tecnica: 150 giornalisti specializzati e critici cinematografici gli hanno assegnato lo storico Premio della rivista Ciak, giunto quest’anno alla 35esima edizione, e negli anni conferito a compositori e musicisti del calibro di Nicola Piovani, Ennio Morricone, Ivano Fossati ed Enzo Avitabile, per citarne alcuni.

Come spiegato dallo stesso Dario durante la presentazione di Odio l’estate, ha lavorato con grande piacere alla scrittura della musica del film di Aldo, Giovanni e Giacomo, a cui lo legano ricordi personali e per i quali nutre profonda gratitudine. “Mi sono approcciato alla stesura della colonna sonora mosso da un grande affetto nei confronti di Aldo Giovanni e Giacomo, che hanno rappresentato (non solo per me) un modello di comicità unica e innovativa. Sono molto legato a loro soprattutto perché mi ricordano i momenti di ilarità con mio padre, la visione dei loro sketch accompagnava grandi risate in famiglia”.

Scritta da Brunori Sas accompagnato dalla sua storica band, prodotta da Picicca e curata artisticamente con Taketo Gohara, la colonna sonora vincitrice dei Nastri d’Argento e dei Ciak d’Oro 2020 include brani come Bum Bum Bum, La verità e La canzone che hai scritto tu , contenuta anche nel pluripremiato Cip!

La cerimonia per la consegna del premio è stata realizzata in via digitale per ragioni legate all’emergenza sanitaria. Il direttore di Ciak Flavio Natalia si è collegato con Brunori Sas e si è complimentato a nome di tutta la giuria. Per l’occasione hanno voluto presenziare anche Aldo Baglio e Giacomo Poretti.