Mer 17 Apr 2024
spot_img
HomeAttualitàSalute&BenessereCasali del Manco (CS) si dota...

Casali del Manco (CS) si dota di sei nuovi defibrillatori

In Italia, ogni anno, l’arresto cardiaco causa circa 70 mila vittime: oltre l’80% dei decessi avviene lontano da ospedali e strutture sanitarie. Inoltre i dati parlano chiaro: nel 65% dei casi colpisce in presenza di testimoni ed il 60% di questi eventi accade per strada. Per la vittima di arresto cardiaco, ogni minuto che passa è importante: in sessanta secondi si abbassano del 10% le sue possibilità di sopravvivenza e, dopo soltanto 5 minuti di tempo le possibilità di salvezza scendono al 50%. In virtù di questi dati emerge plasticamente l’esigenza improcrastinabile dell’uso dei defibrillatori, i quali potrebbero ridurre il tasso di mortalità. Pertanto la presenza capillare di questi importanti dispositivi sul territorio comunale porta indubbi benefici sul fronte della sopravvivenza: le stime al riguardo affermano che, in seguito della diffusione della defibrillazione precoce sul territorio e la formazione di un numero sempre maggiore di cittadini alle manovre di Rianimazione Cardio-Polmonare, il tasso di sopravvivenza in caso di arresto cardiaco può crescere in misura molto rilevante.

“Non si può restare inermi di fronte a questi impietosi dati, e la sensibilità degli amministratori locali su questa problematica deve tradursi in azioni politiche chiare volte verso l’installazione di più defibrillatori possibili sul territorio. Il dispositivo può diventare un indispensabile strumento salvavita, e per questo è importante che sia affidabile, pratico e facile da utilizzare. Per queste ragioni sono stati installati sei nuovi dispositivi a Casali del Manco, che vanno ad aggiungersi a quello donato da parte dell’Associazione Insieme per Crescere. Tutti i defibrillatori sono dotati di teca riscaldata, impianto di video-sorveglianza e facilmente accessibili. Cliccando sul banner Casali del Manco Cardioprotetta, presente sull’home page del sito istituzionale del comune, è possibile visualizzare la posizione esatta dei dispositivi sul territorio casalino.” Queste le dichiarazioni dell’Assessore Comunale Giulia Leonetti, promotrice del progetto. Infine, l’amministrazione comunale informa la cittadinanza che i corsi di formazione  all’utilizzo dei dispotivi, già precedentemente previsti ma bloccati dal sopraggiungere dell’emergenza epidemiologica, avranno luogo appena lo stato di emergenza sarà cessato.