Home Sport Calcio Reggina - Lecce: amaranto spreconi, vittoria...

Reggina – Lecce: amaranto spreconi, vittoria di misura dei salentini al ‘Granillo’

Reggina – Lecce 0-1

Al “Granillo” di Reggio Calabria, i padroni di casa cercano la prima vittoria del 2021 per allontanarsi dalla zona rossa della classifica. Anche il Lecce è alla ricerca dei tre punti, che mancano ai ragazzi di Corini da due partite (doppio pareggio con Cittadella e Monza).

Partita molto chiusa, durante la quale il risultato rimane in equilibrio nei primi trenta minuti di gioco, con la Reggina che prova a fare male sulle corsie esterne mentre il Lecce appare scarno in fase offensiva. Unico squillo degli ospiti al quarto d’ora di gioco con Stepinski che colpisce male spedendo la palla sopra la traversa. Ci riprova ancora l’attaccante giallorosso, imbeccato da Adjapong, al trentesimo della prima frazione di gara; questa volta la deviazione di tacco funziona, infilandosi alle spalle del neo acquisto amaranto, Nicolas.

Primo tempo sterile di emozioni, Lecce in vantaggio grazie ad un’invenzione millimetrica di Stepinski che firma l’uno a zero per gli ospiti, la Reggina prova ad aggredire bene in mezzo al campo e a sfruttare gli inserimenti di Liotti che si fa trovare sempre pronto, ma la difesa ospite è abile a recuperare sul primo controllo dell’attaccante amaranto.

Possibile svolta della partita, in avvio di secondo tempo, per i padroni di casa che ottengono un rigore dubbio concesso da Volpi su un probabile tocco di mano di Lucioni , che farà sicuramente discutere. Dagli undici metri si presenta Menez al posto del solito Denis (già due errori dal dischetto per l’attaccante amaranto), ma Gabriel indovina l’angolo giusto neutralizzando l’opportunità dei padroni di casa. Non molla il colpo la Reggina che continua ad aggredire progressivamente l’area di rigore avversaria; arriva un’altra occasione per gli amaranto che non riescono a gioire per l’intervento, all’ultimo, di Meccariello, decisivo sulla linea di porta. Entrata dura di Coda, a poco più di venti minuti dalla fine, che lascia i suoi in dieci contro una Reggina arrembante e propositiva. Tante le occasioni nel finale per la Reggina, forte dell’uomo in più, che prova a ristabilire la parità nel risultato. Il Lecce, ben messo in campo, riesce a resistere all’assalto amaranto negli ultimi minuti e a conquistare una vittoria importantissima ai fini della classifica. Seconda sconfitta consecutiva per la Reggina che avrebbe meritato sicuramente qualcosa in più per quello dimostrato in campo.


Reggina: Nicolas; Del Prato, Loiacono, Cionek, Di Chiara; Bianchi; Folorunsho, Situm, Rivas, Liotti; Charpentier

Panchina: Plizzari; Guarna; Farroni; Stavropoulos; Rolando; Faty; De Rose; Menez; Micovschi; Bellomo; Denis

Allenatore: Marco Baroni

Lecce: Gabriel; Adjapong, Lucioni, Dermaku, Zuta; Henderson, Tachtsidis, Bjorkengren; Mancosu, Stepinski, Coda

Panchina: Vigorito; Bleve; Calderoni; Gallo; Meccariello; Monterisi; Listowski; Maselli; Majer; Dubickas

Allenatore: Eugenio Corini

Arbitro: Sig. Manuel Volpi di Arezzo

Assistenti: Sig. Pietro Dei Giudici di Latina e Sig. Marco Trinchieri di Milano

IV Uomo: Sig. Francesco Meraviglia di Pistoia

Marcatori: Stepinski (LEC);

Sostituzioni: Meccariello per Dermaku (LEC); Menez per Rivas (RGI); Denis per Charpentier (RGI); Majer per Henderson (LEC); Listkowski per Bjorkengren (LEC); Micovschi per Situm (RGI); Bellomo per Liotti (RGI); Dubickas per Stepinski (LEC); Calderoni per Mancosu (LEC);

Ammoniti: Coda (LEC); Henderson (LEC); Tachtsidis (LEC); Listkowski (LEC); Situm (RGI); Gabriel (LEC);

Espulsi: Coda (LEC);

Recupero: 4’ p.t. ; 4’ s. t.