Mer 27 Ott 2021

spazio pubblicitario disponibile

HomeSanitàCovid, Calabria fra le regioni a...

Covid, Calabria fra le regioni a rischio basso ma prima per ricoveri

Ad oggi, venerdì 1 ottobre, tutta Italia è zona bianca ad esclusione della Sicilia, ancora in giallo. Ma i dati dell’isola sono in miglioramento e, già la scorsa settimana, le percentuali erano al di sotto le soglie consentite per potere tornare nell’aera bianca, la fascia con meno restrizioni. Si è preferito attendere, per una conferma ulteriore, un consolidamento dei valori che sembrerebbe essere ormai raggiunto.

La Sicilia potrebbe diventare bianca dal prossimo lunedì, 4 ottobre. I dati del report di Agenas indicano come la regione abbia un’occupazione delle terapie intensive Covid del 7% (la soglia della zona gialla è al 10%). Nei reparti ordinari la saturazione è del 13%, la soglia critica è al 15%. Entrambi i parametri, quindi, sono da zona bianca e, se venissero confermati, potrebbe arrivare il cambio di colore. I numeri sono in calo a livello generale in tutto il Paese.

A rischio zona gialla non ci dovrebbe essere nessuna Regione. Soltanto una è in bilico da ormai diverse settimane, la Calabria. La regione ha infatti numeri vicini alle soglie che segnano il cambio di fascia di colore. Le terapie intensive sono leggermente sotto la soglia massima, al 9 per cento. I posti in area medica sono però al 15%, al limite della soglia massima; bisognerà analizzare i decimali per avere un quadro più chiaro. La Calabria è ancora una volta sul filo del rasoio ma, come già accaduto in passato, se il trend è negativo (numeri in calo) si tende a non penalizzare. La conferma è attesa nelle prossime ore.