Dom 23 Gen 2022
spot_img
HomeCostume & SocietàAl presepe di sabbia riprodotti i...

Al presepe di sabbia riprodotti i monumenti calabresi più importanti

Cinquecento metri di esposizione al coperto, tre le tonnellate di sabbia utilizzate per il  presepe di sabbia più grande del meridione d’Italia. A modellare le sculture una equipe internazionale di 7 artisti di fama internazionale provenienti da Spagna, Ucraina e Francia.

Questo gioiello particolarissimo segna l’inizio della terza edizione, fortemente voluta ed organizzata nei minimi dettagli dall’Associazione Cala-3 e dall’Amministrazione Comunale. Il via ieri a Borgia in piazza Federico II dopo settimane di lavoro incessante. All’inaugurazione il vertice dell’Associazione  e patron dell’iniziativa Giuseppe Calabretta, del sindaco di Borgia Elisabeth Sacco e del presidente del Consiglio Regionale Filippo Mancuso.

Il presepe è arricchito anche da elementi del territorio con la riproduzione di monumenti e luoghi simbolo di tutte le province calabresi: dal Cavatore, simbolo della città ospitante Catanzaro, al Castello Svevo di Cosenza, dal Castello Aragonese e dal suggestivo scorcio di Capo Colonna per Crotone, alla Cattedrale di Stilo per Reggio Calabria e alla Chiesetta di Piedigrotta per Vibo Valentia.

«Ripartiamo per dare un messaggio di speranza – le parole di Calabretta – contenti di poter dar seguito ad una manifestazione apprezzata anche nelle edizioni del passato, capace di connettere arte, fede, cultura e divertimento. Iniziative così possono rappresentare un volano di ripresa economica e turistica per il territorio ed è questo lo spirito con cui ci affacciamo alla nuova avventura». Ricco il calendario di eventi a cui l’esposizione farà da epicentro; folto anche il contorno con un villaggio natalizio fatto di stand artigianali ed enogastronomici.

«Ricominciare a vivere il Natale come una festa di comunità era anche il nostro obiettivo – ha sottolineato il sindaco Sacco – L’impegno è stato massimo da parte nostra e siamo certi che la sinergia con l’Associazione “Cala-3” ci farà vincere questa scommessa. Siamo fieri di poter ospitare il Presepe di Sabbia nel nostro comune ed invitiamo tutti, cittadini calabresi e non, a visitarlo e scoprire il nostro borgo».

A lodare l’iniziativa ci ha pensato anche il presidente del Consiglio Regionale Filippo Mancuso, ospite d’eccezione della prima serata. «Con questa inaugurazione entriamo ufficialmente nel clima natalizio – le sue parole – l’auspicio è che possa essere un Natale diverso e di serenità per tutti i calabresi. Manifestazioni così sono utili per rilanciare il territorio».

L’esposizione sarà aperta al pubblico sino al 9 gennaio (orario 9-13 / 16-22); istituiti anche protocolli d’intesa con le scuole per le visite dei bambini in orario mattutino. Accesso libero nelle aree esterne, green pass obbligatorio per l’accesso alla mostra.