Mar 25 Gen 2022
spot_img
HomeCostume & SocietàA ”Diritto e Rovescio” Corbelli ricorda...

A ”Diritto e Rovescio” Corbelli ricorda le morti correlabili ai vaccini

Tra gli ospiti del programma televisivo in onda ieri sera su Rete4 anche Franco Corbelli. Il leader del Movimento Diritti Civili intervenuto in collegamento dalla Calabria, dal suo studio di Sartano intervistato dal conduttore Paolo Del Debbio ricorda i nomi delle persone decedute le cui morti sarebbero correlabili, in cui quindi il nesso causale può essere considerato plausibile, ai vaccini contro Covid-19 in Italia.

Tra gli altri ospiti, insieme a Corbelli, anche il professor Matteo Bassetti, la giornalista Claudia Fusani con i quali lo stesso Corbelli ha avuto alcuni battibecchi. Non sono mancati, infatti, scontri dialettici e un colpo di scena finale da parte di Corbelli in risposta ad un intervento critico del prof. Bassetti.

Corbelli, con molta calma ed autocontrollo ha replicato alle affermazioni dei due con una “provocazione gandhiana” dimostrando in diretta, in poco tempo, con un gesto eclatante (rovesciando sulla sua scrivania il contenuto di una valigetta, con le oltre 1200 lettere, disperate, ricevute in 25 anni di storia di Diritti Civili; ogni missiva un caso umano quasi sempre risolto!) tutta la sua lunga storia di impegno civile  e spiegando perché oggi, difendendo la libertà di scelta di chi non ha voluto (per una comprensibile paura) o potuto ( per giustificati motivi di salute) farsi inoculare un siero sperimentale, sostiene quelli che considera i nuovi ultimi, i non vaccinati, criminalizzati, discriminati, puniti e isolati da gran parte della gente.