Gio 30 Giu 2022
spot_img
HomeCulturaCinemaCalabria terra di cinema, una lunga...

Calabria terra di cinema, una lunga estate di eventi

Come un unico grande festival, fatto di tanti festival, di tante e differenti proposte, ognuna con una propria identità, abbracciando pubblici diversi, ma coinvolgendo l’intera regione: sono ben 19 le iniziative cinematografiche – 13 festival e 6 rassegne – sostenute dalla Fondazione Calabria Film Commission (nell’ambito dell’Avviso pubblico per il sostegno alla realizzazione di Festival e Rassegne cinematografiche e audiovisive in Calabria 2022), guidata dal Commissario Straordinario Anton Giulio Grande, che si snoderanno nella nostra regione durante l’estate, da luglio a settembre.

E ieri pomeriggio, alla Cittadella regionale di Catanzaro, i rappresentanti di tutti i festival e le rassegne cinematografiche calabresi hanno incontrato la Film Commission: un incontro di grande importanza, come è stato sottolineato dagli stessi partecipanti, per ribadire l’obiettivo della collaborazione tra i festival e la Fondazione, la sinergia, sul piano operativo e programmatico, all’insegna dell’unione tra arte, cultura e territorio, che queste manifestazioni rappresentano. Un obiettivo sempre più condiviso e da valorizzare.

Tra l’altro, le rassegne e i festival sostenuti dalla Film Commission prevedono il 20% della programmazione di film e prodotti realizzati in Calabria: un filo artistico rafforzato dalla presenza, in ogni manifestazione, di un panel della Fondazione Calabria film Commission, di natura culturale e divulgativa.

Un fattivo momento di confronto, di scambio di idee e di progettualità, quello di martedì scorso, che ha evidenziato una varietà di offerta artistica, di ospiti, di generi cinematografici, di obiettivi che riguardano anche la formazione, lo sguardo a temi sociali, oltre che al territorio, di location, per un percorso culturale che spazia dal Pollino al lungomare di Reggio Calabria. 

Un percorso nella bellezza dei nostri luoghi e nell’arte cinematografica, come ha sottolineato il Commissario straordinario, Anton Giulio Grande -: un percorso che si inserisce appieno nella linea che lo stesso Commissario e la Film Commission intendono portare avanti, ha aggiunto Anton Giulio Grande, rimarcando la sinergia tra la Fondazione e i festival e le rassegne e la volontà della Film Commission di dare alle manifestazioni tutte le possibilità di esprimere al meglio il loro potenziale.