Lun 15 Ago 2022
spot_img
HomeCostume & SocietàL'Oktoberfest fest torna in Calabria, già...

L’Oktoberfest fest torna in Calabria, già prenotazioni da ogni parte d’Italia

Da settembre in alto le pinte: a Rende torna l’Oktoberfest Calabria, kermesse organizzata da Wisea Eventi.

Alla conferenza stampa di presentazione stamane era presente il sindaco Marcello Manna che ha voluto sottolineare come: “questo evento sia ormai appuntamento imperdibile per l’intera provincia e non solo. Ricordo ancora quando puntammo sui giovani imprenditori che sono riusciti negli anni a rendere tutto questo realtà consolidata sul territorio”.
La kermesse, che si svolgerà nell’area mercatale dal 16 settembre al 2 ottobre, avrà tra i partner anche RTL 102.5: “a conferma dell’importanza di una manifestazione sempre curata in ogni minimo dettaglio che avrà così ancor maggiore risalto a livello nazionale”, ha proseguito il primo cittadino che ha voluto ricordare come: “l’aver scelto insieme agli organizzatori di chiamare la kermesse Oktober Fest Calabria e non Rende è stato dettato dalla convinzione, poi avveratasi, che tali eventi debbano unire più enti istituzionali, eliminando ogni campanilismo di sorta.

La presenza del sindaco di Cosenza Franz Caruso, è indicativa di quanto si stia lavorando concretamente a realizzare una unica grande area urbana pronta ad accogliere i tanti visitatori previsti per l’Oktober Fest dove si registrano già prenotazioni da ogni parte d’Italia.

La manifestazione é format attrattivo che unisce valorizzazione del territorio, delle competenze ed è sinonimo di sviluppo economico. Oktober Fest Calabria è la prova che quando vogliamo essere ambiziosi riusciamo a realizzare insieme risultati più che soddisfacenti. Risultati di cui deve giovare l’intera area urbana: siamo partiti dai servizi essenziali, abbiamo realizzato un cartellone unico di eventi e tante altre iniziative realizzeremo in sinergia.

L’indotto previsto da questa kermesse è di circa duecentocinquantamila presenze secondo gli organizzatori: numeri che fanno ben sperare e che fanno proseguire la serie di eventi internazionali che si susseguono a ritmo incessante nella nostra città.
Questo ci deve indurre ad accelerare sulle azioni da intraprendere per permettere non solo all’intera area urbana, ma all’intera provincia di poter meglio interagire, non solo a livello amministrativo, per realizzare grandi eventi culturali in maniera sinergica.

Bisogna creare una rete che possa offrire più servizi e opportunità in termini di crescita economica per i nostri comuni: solo così possiamo scrivere il futuro dei nostri territori.