Sab 1 Ott 2022
spot_img
HomeAttualitàEconomiaBolletta esorbitante al Comune: il sindaco...

Bolletta esorbitante al Comune: il sindaco non aumenta i tributi, ma spegne le luci superflue

Rincari dell’energia elettrica. Fronteggeremo anche questa emergenza!  

Siamo rimasti obiettivamente sconcertati nel ricevere l’ultima bolletta di Enel Energia relativa all’illuminazione pubblica.

In soli 7 mesi di servizio anno 2022 (da gennaio a luglio) ci viene notificato un aumento considerevole sulla bolletta rispetto a quelle degli anni precedenti (2020 e 2021).

Comunque nonostante tutte le difficoltà siamo stati tra i pochissimi Comuni che non hanno aumentato i tributi di competenza comunale (come ad esempio, uno su tutti, la spazzatura!).

Siamo consapevoli di andare incontro ad un momento difficile ma siamo altrettanto certi che come Amministrazione Comunale riusciremo a sopperire a questi inauditi aumenti. Per questo motivo siamo impegnati, in collaborazione con gli uffici comunali, a risolvere nel migliore dei modi questi improvvisi ed esorbitanti aumenti sul costo dell’energia elettrica. Un rincaro così clamorosamente pesante è oggettivamente difficoltoso da recepire, da giustificare e da fronteggiare!

Stiamo valutando alcune contromisure con l’obiettivo di ridurre i costi. Una soluzione sul tavolo è quella di spegnere i punti luce superflui durante il periodo invernale ed intervenire anche negli edifici e uffici pubblici.  

È nostro dovere rendere partecipe tutti voi cittadini sulla situazione che ci troviamo a dover fronteggiare. Ma vogliamo tranquillizzare ancora una volta la comunità apriglianese: come Amministrazione Comunale riusciremo a venir fuori da questo momento difficile!

E’ quanto rende noto Alessandro Porco Sindaco di Aprigliano