Ven 9 Dic 2022
spot_img
HomeAttualitàBlack Friday: non sempre è un...

Black Friday: non sempre è un affare. La Polizia lancia l’allarme: fate attenzione

Il Black Friday certamente in molti casi aiuta a risparmiare, ma bisogna prestare tanta attenzione perchè in molti casi aiuta anche i truffatori a mettere a segno qualche colpo in più, camuffando le truffe da sconti del Black Friday.

A lanciare l’allarme la Polizia Postale che ha pubblicato un avviso per ricordare ai cittadini di stare attenti e per suggerire alcuni modi per proteggersi.

La settimana del Black Friday si avvicina e, accanto alle offerte reali, vengono proposte sul web false occasioni a cui è davvero difficile rinunciare“.

Secondo la Polizia il problema principale sarà quello del phishing: “Spesso chi acquista online viene tratto in inganno perché gli annunci vengono pubblicati su siti clone apparentemente molto simili a quelli ufficiali. Dopo aver comprato il prodotto desiderato, l’utente non riceverà nulla e correrà il rischio che i dati della sua carta, inseriti durante l’acquisto, vengano rubati“.

In effetti sta già circolando, da alcuni giorni, una truffa che funziona esattamente così.

A molti italiani è già arrivato un messaggio sul cellulare: “Black Friday su Amazon, 5000 prodotti gratis per voi“. Si tratta di una truffa: nel messaggio c’è un link, che porta ad un sito fake che imita la grafica di Amazon e che propone un quiz, al termine del quale l’utente “vince” uno dei prodotti gratis.

In realtà non vince proprio niente: deve inserire i dati della sua carta di credito per pagare le solite piccole spese di spedizione. Così facendo l’utente “fortunato” perde due volte: il costo della fantomatica spedizione dell’inesistente regalo viene sottratto subito, mentre i dati della carta di credito vengono rubati e sfruttati in seguito per fare acquisti online.

La Polizia Postale consiglia a tutti molta prudenza: “si consiglia diffidare di offerte eccessivamente vantaggiose, di acquistare da siti ufficiali o già conosciuti e di leggere le recensioni per verificare che la pagina non sia stata già segnalata come fraudolenta“.

Ma, soprattutto, la Polizia offre un suggerimento importantissimo: per fare acquisti online è sempre meglio usare carte prepagate, caricando l’importo necessario subito prima di fare l’acquisto. In questo modo, se i dati della prepagata vengono rubati, non servono comunque a nulla perché la carta è vuota.