Gio 7 Dic 2023
spot_img
HomePoliticaIncendio abitazione Occhiuto, solidarietà bipartisan della...

Incendio abitazione Occhiuto, solidarietà bipartisan della politica

Tantissimi i messaggi dal mondo della politica che mostra la sua vicinanza al governatore della Calabria. Un incendio nei giorni scorsi ha danneggiato l’abitazione estiva di Roberto Occhiuto. L’immobile si trova nelle campagne di Belvedere Marittimo, in provincia di Cosenza.

“Giunga al Presidente della Regione Calabria, Roberto Occhiuto, la piena solidarietà mia personale, dell’Amministrazione Comunale e della Città di Mormanno che rappresento. I danni subiti dalla sua abitazione privata qualora fossero un segnale, indirizzato al governatore per la sua azione di contrasto ai piromani che drammaticamente hanno segnato questa estate di fuoco, vanno subito contrastati con una democratica levata di scudi e fermezza di reazione contro chi vuole distruggere il patrimonio ambientale della nostra splendida regione.”  Paolo Pappaterra, Sindaco di Mormanno

“La mia solidarietà e quella della città di Catanzaro al presidente della Giunta Regionale, Roberto Occhiuto, la cui abitazione è stata danneggiata da un incendio appiccato nei giorni scorsi a Belvedere Marittimo. Un gesto che, ne sono certo, non farà cessare la sua battaglia contro il dilagante e criminale fenomeno dei piromani. Nei mesi scorsi, tutti abbiamo avuto modo di apprezzare il suo impegno e la sua determinazione nel contrasto di un reato ambientale particolarmente odioso, che danneggia e deturpa il nostro paesaggio e il territorio in cui viviamo. Fiducioso che la magistratura farà piena luce sulla natura e sui responsabili del vile gesto, sono altrettanto convinto che il presidente Occhiuto non si fermerà e, su questa sfida, noi saremo accanto a lui.”  Nicola Fiorita, sindaco di Catanzaro
“Solidarietà a Roberto, sicuro che questo avvenimento gli darà ancora più forza e determinazione, insieme a tutti noi, a debellare una piaga schifosa di questi criminali. La nostra battaglia contro i piromani è più aperta che mai.” Giuseppe Graziano, consigliere regionale di Azione
“Esprimo la mia vicinanza al presidente della Giunta regionale, Roberto Occhiuto, per l’incendio che ha danneggiato la sua abitazione di Belvedere”. Davide Tavernise, Movimento 5 Stelle in Consiglio Regionale .

“Colpire il Presidente Roberto Occhiuto vuole dire colpire l’istituzione che rappresenta, vuole dire colpire le calabresi ed i calabresi, e questo è inaccettabile. Siamo davanti all’ennesimo gesto, sul quale chiediamo alla magistratura e alle forze dell’ordine di fare luce nei tempi più rapidi possibili e nei modi più esaustivi fattibili, inconsulto di una minoranza che si nasconde nel buio per cercare di mettere la sordina alle azioni istituzionali di chi ha la responsabilità della cosa pubblica nel nostro territorio. Nel ribadire la nostra ferma condanna per quanto accaduto, esprimiamo la nostra convinta vicinanza al Presidente della giunta regionale Roberto Occhiuto e lo invitiamo a proseguire nel cammino di cambiamento intrapreso per il bene delle calabresi e dei calabresi, anzi a rendere questa azione ancora più pregnante ed incisiva”. La nota Angelo Sposato, Tonino Russo, Santo Biondo, segretari generali di Cgil Calabria, Cisl Calabria  e Uil Calabria.

“Sono certa che le forze dell’ordine e la magistratura faranno presto luce sulla matrice dell’incendio, che è comunque un fatto di estrema gravità, perché esporre alla furia delle fiamme una casa, di chiunque sia, non significa soltanto creare un danno economico oltre che un rischio per l’incolumità dei suoi abitanti, ma significa anche ferire l’intimità di una famiglia, aggredire il luogo in cui si dovrebbe sentire al sicuro, strapparne via immagini e ricordi. Se invece dovesse trattarsi di un tentativo di intimidazione, sono certa che avrà l’effetto contrario rispetto a quanto auspicato dai responsabili di un atto tanto vile. Roberto Occhiuto non si farà certo fermare, e ci avrà al suo fianco, nel suo impegno a perseguire una ‘tolleranza zero’ contro i piromani, con straordinario impegno di personale, dotazioni tecnologiche all’avanguardia, efficienti strumenti organizzativi e cooperazione interistituzionale”. Wanda Ferro, sottosegretario all’Interno (FDI)