Ven 21 Giu 2024
spot_img
HomeAttualitàPoltrone usurate nella sala Oro della...

Poltrone usurate nella sala Oro della Cittadella, la denuncia del Csa-Cisal: “Spazio disonorato”

Poltrone rovinate, condizioni impresentabili e un’inerzia preoccupante. È la situazione in cui versa, ormai da troppo tempo, la Sala riunioni Oro della Cittadella, uno degli spazi più frequentati e più prestigiosi della Regione Calabria, a Catanzaro, ormai “disonorato” a causa della inesistente manutenzione, denuncia il sindacato Csa-Cisal.

“Non è la prima volta che il sindacato CSA-Cisal insiste sull’importanza del decoro all’interno dell’Amministrazione regionale, a partire da tutte le sale conferenze fino al funzionamento degli ascensori, passando dalle cattive condizioni di molti open space concludendo con gli orologi (non ancora funzionanti) dislocati nei vari piani”, scrive la nota del sindacato.

“Adesso – sottolinea il dirigente sindacale Gianluca Tedesco – è arrivato il momento di dare un segnale di discontinuità con il passato facendo risplendere la sala Oro che, – è bene evidenziare – dall’inizio dell’anno a oggi, ha ospitato circa 170 eventi”.

Il biglietto da visita dell’Ente regionale

In questa sala abitualmente vengono ospitate le visite istituzionali più rilevanti, con l’arrivo di ministri della Repubblica, sottosegretari di Stato, sindaci da tutta la regione e presidenti di provincia.

“È chiaro che si tratta di un luogo che rappresenta il biglietto da visita dell’Ente regionale, sia per i tanti visitatori e sia per i dipendenti, che spesso frequentano la sala Oro per i corsi di formazione. Non è possibile che la totalità delle poltrone abbiano un livello di usura talmente elevato che chi prova a sedersi rischia di rovinare i propri indumenti. Addirittura, una poltrona in quarta fila è totalmente distrutta. Quanto tempo ci vorrà affinché altre poltrone subiscano lo stesso destino?

E ancora: è mai possibile che con tutte le possibilità di manutenzione che potrebbero essere attivate per la Cittadella regionale come ‘fermaporta’ della sala Oro debba essere utilizzato un mattoncino di fortuna, che per giunta ha rovinato la pavimentazione? Una sala che dovrebbe dare l’immagine dell’autorevolezza diventa un’esperienza ‘segnante’ per le sue attuali disfunzioni”, denuncia l’ente.

Una questione d’immagine

“Apprezziamo il fatto che il presidente Occhiuto si sia impegnato in prima persona per l’allestimento (all’interno della Cittadella) della sala operativa del 112 (il nuovo numero unico per le emergenze). Uno spazio bellissimo, che ha ricevuto i complimenti anche dell’Amministrazione centrale e che sarà attivo nei prossimi giorni.

Ecco – fa notare il dirigente sindacale – proprio perché le cose ben fatte sono possibili in Regione Calabria, chiediamo al presidente Occhiuto di ripristinare la piena funzionalità delle sale conferenze. È una questione d’immagine della Regione, ma anche di dignità del palazzo e di rispetto verso i dipendenti, i quali hanno diritto a spazi in condizioni decorose. Purtroppo, da parecchio tempo a questa parte, la percezione è che ci sia il predominio di un’indifferenza e un’incuria diffusa verso i beni comuni a causa dell’assenza di manutenzione o comunque del tutto inefficiente.

Sono convinto – conclude Gianluca Tedesco – che il presidente Occhiuto prenderà a cuore la questione delle sale conferenze della Cittadella, a partire da quella Oro, e restituirà dignità a questi luoghi”.