Lun 15 Apr 2024
spot_img
HomeAttualitàUn esempio da seguire: come Orsomarso...

Un esempio da seguire: come Orsomarso ha eliminato il randagismo nel suo territorio

Il fenomeno del randagismo nel territorio di Orsomarso, provincia di Cosenza, all’interno del Parco Nazionale del Pollino, è stato finalmente sconfitto.

È quanto afferma la sezione locale di Gaia Animali e Ambiente, i cui volontari, insieme alle guardie Eco zoofile Aquile Odv, sarebbero i responsabili dell’importante traguardo, con un impegno che va avanti da mesi con il salvataggio degli amici a quattro zampe vittime di abbandono.

Due anni di lavoro per sconfiggere il randagismo

A comunicare risultato raggiunto nel corso dell’anno sociale è stato il responsabile della sezione regionale, Francesco Corrado. “Dopo due anni di intenso lavoro, con il pieno supporto dell’amministrazione comunale e del comando di Polizia Municipale, siamo riusciti a debellare il fenomeno del randagismo. Questa è la dimostrazione che quando le realtà associative sono sane e le istituzioni sono collaborative i risultati si riescono a ottenere”, afferma Corrado.

“L’ultimo amico peloso, – ha continuato il responsabile, – è stato fatto adottare in poco tempo. Voglio sottolineare che queste operazioni non hanno avuto nessun costo per l’ente e per i cittadini che, anzi, giovano della costante presenza e delle informazioni messe in atto dagli stessi volontari”.

Secondo l’ente, ora sul territorio restano soltanto otto cani reclusi nel canile per i quali partirà la campagna di adozione appena terminato il ciclo dei controlli veterinari. “I volontari della delegazione di Orsomarso, in accordo con altre realtà associative sane, – ha concluso Francesco Corrado – stanno avviando la medesima attività nel comune limitrofo di S. Maria Del Cedro, aprendo canali di comunicazione con la cittadinanza per incentivare l’adozione”.