Dom 21 Apr 2024
spot_img
HomeCostume & SocietàAmbienteIl Consiglio Comunale dei Giovani di...

Il Consiglio Comunale dei Giovani di Cosenza ha aderito a “M’illumino di Meno”

Un aperitivo a lume di candela organizzato in occasione della giornata nazionale del risparmio energetico e degli stili di vita sostenibili e come adesione ufficiale all’iniziativa nazionale “M’illumino di Meno” promossa dalla celebre trasmissione radiofonica nazionale della Rai “Caterpillar”, in onda su Radio2.

Così, con un piccolo, ma significativo gesto, i ragazzi del Consiglio comunale dei giovani della città di Cosenza si sono ritrovati per discutere di futuro del Pianeta e di stili di vita sostenibili.

Per dare concretezza ai loro propositi, i ragazzi del Consiglio comunale dei giovani, guidati dal presidente pro tempore Salvatore Giordano, hanno scelto un noto locale del centro storico di Cosenza dove hanno gustato un aperitivo con cibo a chilometro zero, a luci spente e a lume di candela.

Ma a riflettere sui temi della sostenibilità e del risparmio energetico non erano da soli, avendo invitato all’evento anche Alessandra Bresciani, consigliera comunale delegata alla rete BELC (Building Europe with local councillors) e tra le artefici della nascita del nuovo organismo di rappresentanza e partecipazione attiva, istituito al fine di coinvolgere i giovani nella vita sociale, politica ed amministrativa della città.

Insieme a lei anche il prof.Franco Mollo, coordinatore regionale del Movimento Europeo Italia, il presidente del Club UNESCO di Cosenza, Enrico Marchianò, il presidente del Circolo culturale Giuseppe Saragat, avvocato Agostino Conforti, l’avvocata Ethel Fiorino,il presidente della Fondazione Heritage Calabria, Dr.Salvatore Belcastro e la componente del direttivo Dr.ssa Pia Tucci, la presidente dell’associazione Ri-ForMap Dr.ssa Ida Selene Broccolo Tommasi.

Particolarmente proficua la discussione ai fini della programmazione delle attività future del Consiglio comunale dei giovani le cui elezioni, ormai prossime, serviranno a conferire piena operatività ad un organismo di partecipazione al quale si annette molta importanza.