Lun 20 Mag 2024
spot_img

banner greco elezioni europee

HomeCronacaOspedale Cosenza: 30enne tenta di lanciarsi...

Ospedale Cosenza: 30enne tenta di lanciarsi nel vuoto, salvata da poliziotto

Cosenza:  tenta di lanciarsi dalla ringhiera all’interno del locale Ospedale – Donna salvata dal poliziotto in servizio presso il Posto Fisso di Polizia.

Nel weekend scorso una donna trentenne stava tentando il suicidio lanciandosi da una ringhiera presso la mensa dell’Ospedale Civile dell’Annunziata di Cosenza ma, l’insano gesto non è stato portato a termine grazie al tempestivo intervento dell’Agente preposto al Posto fisso di Polizia.

L’attenzione del poliziotto ,  veniva attirata dalle urla di una donna dall’interno del piazzale, ragion per cui  usciva precipitosamente dal proprio Ufficio notando la presenza della stessa  che, dopo aver scavalcato la ringhiera  posta sul tratto di strada lato mensa di servizio, urlava frasi disconnesse manifestando chiari intenti suicidi.

         L’Agente, con le dovute cautele, cercava di riportare alla calma la donna  facendola desistere dall’insano gesto; la stessa nell’interloquire riferiva di essere stata dimessa , contro la sua volontà, dal Reparto di psichiatria e che, qualora non l’avessero fatta rientrare per continuare le cure , si sarebbe lanciata dalla ringhiera.

         Nel contempo, mentre un Operatore Sanitario e le Guardie Giurate la distraevano, il poliziotto, con uno scatto repentino, scavalcava la ringhiera per portarsi dietro di lei e, afferrandola saldamente per un braccio, la metteva in sicurezza sul marciapiede.

         La donna , veniva affidata alle cure dei sanitari i quali chiedevano una consulenza psichiatrica e successivamente la stessa veniva affidata ad una parente in qualità di amministratore di sostegno.