Ven 17 Mag 2024
spot_img

banner greco elezioni europee

HomeAttualitàIn EvidenzaDal 17 maggio in Calabria il...

Dal 17 maggio in Calabria il Campionato Italiano Velocità Montagna sud

Ha preso forma con la pubblicazione dell’elenco iscritti la 28^ Luzzi – Sambucina “Trofeo Silvio Molinaro”, la gara calabrese organizzata dalla Tebe Racing che da domani, venerdì 17 maggio, a domenica 19, sarà appuntamento del Campionato Italiano Velocità Montagna sud.

Sono 145 gli iscritti alla competizione che poggia saldamente sulla collaborazione dell’AC Cosenza, con il supporto della provincia cosentina e della Regione Calabria. Due salite di gara lungo gli emozionanti 6.150 metri tra l’abitato di Luzzi e l’Abbazia Cistercense di Sambucina. Il percorso copre un dislivello di 420 metri tra partenza ed arrivo, lungo una pendenza media del 6,83%. Venerdì le operazioni preliminari, sabato le due salite di ricognizione e domenica le due gare.

Tanti i nomi in arrivo dalle più eminenti scene nazionali che attratti dal fascino del percorso luzzese sono giunti puntuali all’appuntamento con il “Trofeo Silvio Molinaro” giovane e mai dimenticato talento del volante a cui è intitolata la gara.

Di certo spicca il nome di Domenico Scola il pilota di casa, dal nome iconico per la storia delle cronoscalate e per aver vinto 5 volte di fila a Luzzi, dal 2012 al 2016, che si presenta con l’Osella PA 2000 Honda, auto che l’alfiere dell’Ateneo Motorsport conosce bene. Altro calabrese sotto i riflettori è certamente il castrovillarese Rosario Iaquinta, vincitore dell’edizione 2008, adesso al volante della Wolf GB 08 Thunuder. Dalla Sicilia nomi altisonanti come quello dell’esperto Giovanni Cassibba sulla fidata Osella PA 30. Luigi Fazzino è il 23enne siracusano che sulla Osella PA 30 Zytek è sempre più al centro della scena nazionale, con già una vittoria all’attivo e tre podi nel 2024. Achille Lombardi è il pilota potentino di Vimotorsport che sulla Osella PA 21 4C cerca a Luzzi le conferme definitive per il lavoro svolto da NP Racing. Alla ricerca di opportune conferme per continuare la stagione nel tricolore Supersalita, anche il nisseno Alberto Chinnici su Osella PA 2000 turbo, dopo la progressione vista a Fasano la scorsa domenica. Francesco Ferrargina è l’esperto catanzarese portacolori della Scuderia Vesuvio che con la Elia Avrio cerca punti nella classe delle sportscar motori moto fino a 1.600 cc., poi il locale alfiere della Cosenza Corse Antonio Fuscaldo su Osella PA 21 in classe 2000. Sempre tra i motori moto anche il salentino della Casarano Rally Team Gabriele Greco, reduce anche lui della proficua trasferta fasanese. Dalla Sicilia arriva Francesca Aiuto, pungente presenza in rosa della Trapani Corse sulla Radical Suzuki, mentre papà Rocco Aiuto sarà su Osella PA 20 in gruppo CN, dove è in primo piano anche la presenza del ragusano della Giarre Corse Orazio Marinelli su Norma M20 FC Honda. In gruppo Gt c’è il romano già campione di categoria Marco Iacoangeli, desideroso di testare nuovi accorgimenti sulla BMW Z4, mentre proverà la Ferrari 488 Evo il campano Giuseppe D’Angelo e gioca in casa Gabry Driver sulla Porsche 911 Gt3. Per le TCR Francesco Urti per la “sua” gara sarà su Hyundai i30 e Nunzio Giuseppe Volini su Cupra Leon Cup Racer. In gruppo E1 spicca il nome dell’esperto calabrese Ennio Donato con l’inseparabile ed efficace Ford Escort Cosworth, mentre Leonardo Nicoletti sarà sulla estrema MINI in versione turbo, categoria dove il padrone di casa Alessio De Luca farà la voce grossa certamente sulla Renault 5 GT, come il pugliese Vito Micoli. Tra le 1600cc Svettano i nomi dei calabresi Davide D’Acri che su Citroen Saxo corre davanti al suo pubblico ed il reggino Domenico Chirico su Peugeot 106, ma anche dell’etneo Alfio Crispi su Peugeot. Particolarmente nutrite le categorie Racing Start con diversi protagonisti del massimo campionato in RS+ a partire dal salernitano Giovanni Loffredo su Peugeot 308, il pugliese Domenico Tinella su MINI, per le aspirate il castrovillarese Arduino Eusebio, il salernitano Stefano Medaglia su Honda Civic e Marcello Bisogno su Peugeot, come il catanese Andrea Currenti, l’altro reggino Roberto Megale, il cosentino Nicola Spadafora ed i pugliesi Francesco Perillo su Citroen Saxo e Antonio Cardone su Peugeot. Marco Magdalone, calabrese d’origine e pugliese d’adozione, immancabile a Luzzi quest’anno con la novità della Seat Leon Station Wagon Racing Start RSTB, nella RS aspirate presenza pesante quella del pilota di casa Antonio Aquila, che sulla Peugeot 106 è anche lui tra i maggiori protagonisti di categoria della Supersalita.

Ben 18 i protagonisti del Campionato Italiano “Le Bicilindriche” le energiche e generose auto di casa Fiat, dove in vetta alla classifica c’è il lametino della New Generation Racing Angelo Mercuri, ma incalzano per il gruppo 5 Mirko Paletta e Sebastiano Fiore, tutti sulle 500. Per il gruppo 2 Gianfranco Mercuri su 126 come il pugliese Maurizio Cuoco e l’etneo Daniele Portale su Fiat 500.

Da ammirare anche le auto storiche con diversi modelli di ottimo valore sportivo ad iniziare dalla Martini Mk32 del lucano Antonio Lavieri, la monoposto di 5° Raggruppamento con cui il pilota di Policoro mira alla supremazia.