Ven 14 Giu 2024
spot_img
HomeCostume & SocietàAmbienteFagnano Castello, circolo Pd «difendere e...

Fagnano Castello, circolo Pd «difendere e potenziare il vivaio Cirifusolo»

“Il microclima della località, favorisce la produzione molto varia sia di piante forestali che ornamentali a radice nuda ed in contenitore.

Situato a circa 1000 s.l.m nel cuore dell’aera di Monte Caloria, nella parte settentrionale della catena costiera, è storicamente un presidio ambientale di notevole e impareggiabile importanza.

A Cirifusolo negli anni del secolo scorso si è registrato un notevole impiego di lavoratori e lavoratrici forestali che hanno scritto la storia economica, sociale e culturale del comprensorio”.

Il circolo Pd di Fagnano ha scritto al Ministero dell’Ambiente e all’azienda Calabria Verde per chiedere di “potenziare la produzione predominante di essenze arboree sempreverdi (Cipresso, Camaeyiparis, alcune latifoglie e altre essenze arbustive ), che significa riattivare da subito le semine in modo da fare diventare sempre più il vivaio Cirifusolo, punto di riferimento di alto profilo a livello paesaggistico e naturalistico con ampie ricadute sul piano turistico”.

“Chiediamo a Calabria Verde di destinare da subito al vivaio Cirifusolo altro personale incrementando il numero degli addetti. Siamo fermamente convinti che questo sia un punto di forza di assoluto livello e per questo ci batteremo senza risparmio di forze per difenderlo, potenziarlo e proiettarlo nel futuro, sollecitando l’attivazione agli organismi preposti e alle istituzioni, di buone pratiche come i protocolli d’intesa ed accordi di programma con le università, le scuole di vario ordine e grado, con le associazioni ambientaliste per la nascita a Cirifusolo e nell’intera area di Monte Caloria, delle Aule Natura e altri fattori e luoghi formativi”.

“In questa area sono attive realtà molto significative a livello nazionale come la Field Target: l’ASD Fidasc ft Calabria con il campo da tiro ‘Monte caloria’ che attira la partecipazione di molti atleti da ogni parte del Paese.

Altra realtà importante è l’Anfor, (Associazione Nazionale Forestali) che proprio in località Cirifusolo, a poche decine di metri dal vivaio, vi è la delegazione Provinciale di Cosenza e dove da tempo ha sede il museo forestale.

Nella stessa località è attiva ormai da tempo la base del gruppo scout Fagnano 1 Caloria , tutte attività che danno lustro a questo lembo di Calabria, che offre la presenza di Laghi naturali tra i più suggestivi del panorama nazionale e non solo”.

Aule Natura

“Si sono registrate negli anni, e anche recentemente – scrive ancora il circolo Pd – molteplici iniziative legislative tese ad istituire l’Area protetta e Parco Regionale di Monte Caloria, segno evidente dell’assoluto valore ambientale del territorio.

E in questo contesto e con tali motivazioni vogliamo che si rafforzi il vivaio di Cirifusolo ed ecco perché chiediamo la nascita delle ‘Aule Natura‘ volte alla salvaguardia del pianeta, a stimolare un cambiamento positivo nelle persone e a educare le nuove generazioni.

L’Aula Natura è uno spazio verde delimitato da elementi naturali, già proposto e attivato in altre zone d’Italia. A Cirifusolo si possono realizzare vari micro-habitat, come stagno, siepi, giardino delle farfalle e orto botanico didattico, in cui osservare direttamente non solo le diverse forme di viventi, ma anche la relazione alla base delle reti ecologiche, attirando la piccola fauna, in particolare insetti e uccelli, e offrendo luoghi-rifugio a piccoli animali.

Così come riteniamo importante e prioritario la realizzazione di una stazione di rilevamento bio- metereologico nella zona di Cirifusolo per una conoscenza integrata della area stessa. Perché in questa parte d’Italia la difesa e la valorizzazione del patrimonio ambientale è fattore autentico di sviluppo sano, teso a creare migliori condizioni di vita. La popolazione di Fagnano e del comprensorio ha sempre dimostrato sensibilità e interesse verso Cirifusolo con atti concreti e assoluta determinazione”.

“Grazie anche all’attivismo vibrante delle associazioni ambientaliste come WWF e Amici della terra. Basti pensare che ad inizio anni 2000 in presenza di una minaccia di chiusura del vivaio, ci fu una forte manifestazione popolare che balzò agli occhi della cronaca nazionale in occasione del passaggio a Fagnano Castello del giro d’Italia. Le volontà di chiudere Cirifusolo furono sconfitte.

Siamo fiduciosi che le istituzioni regionali, nazionali e Calabria verde possano recepire le nostre istanze – conclude la missiva – per frenare l’abbandono demografico e invertire concretamente una tendenza che vede la nostra Calabria stabilmente agli ultimi posti in più ambiti”.