Dom 16 Giu 2024
spot_img
HomeCostume & SocietàOggi 22 maggio si festeggia Santa...

Oggi 22 maggio si festeggia Santa Rita da Cascia, anche la Calabria onora la Santa dei casi impossibili

Santa Rita da Cascia è molto venerata in varie parti d’Italia, inclusa la Calabria.

Santa Rita è conosciuta come la Santa dei casi impossibili, perché si ricorre alla sua intercessione nei casi che sembrano disperati, ed è molto ammirata per la sua vita di fede, pazienza e miracoli.

Nelle chiese calabresi, si organizzano celebrazioni, messe e processioni in suo onore, specialmente nel giorno della sua festa, il 22 maggio. La sua figura ispira molti fedeli che si affidano alle sue preghiere e intercessioni nei momenti di difficoltà.

Nata a Roccaporena nel 1381, figlia unica, Margherita Lotti coltivava fin da giovane il sogno di consacrarsi a Dio, ma fu destinata al matrimonio con un uomo violento. La pazienza e l’amore di Rita lo cambiò, ma alla fine la vita del marito fu spezzata da un omicidio. Morti anche i due figli di malattia, Rita, che convinse la famiglia del marito a non vendicarsi di chi aveva ucciso il figlio, decise di seguire il desiderio giovanile entrando nel monastero dell’Ordine di Sant’Agostino a Cascia. Morì nel 1447 (o forse nel 1457). Tra i prodigi che ne caratterizzarono la vita, la compartecipazione diretta, da lei desiderata, alle sofferenze di Cristo. Mentre pregava davanti al Crocifisso, si staccò una spina dalla corona della passione del Signore, che si conficcò nella fronte della santa provocandole una ferita che non guarì mai.

«Perché Rita è santa? – si chiede Giovanni Paolo II nella lettera scritta per il VI centenario della nascita di Rita- . Non tanto – si risponde – per la fama dei prodigi che la devozione popolare attribuisce all’efficacia della sua intercessione presso Dio onnipotente, quanto per la stupefacente “normalità” dell’esistenza quotidiana, da lei vissuta prima come sposa e madre, poi come vedova ed infine come monaca agostiniana».