Mar 25 Giu 2024
spot_img
HomeTurismoIl Pollino è pronto ad accogliere...

Il Pollino è pronto ad accogliere il multi evento dedicato alla bicicletta

Consolidare la rete di operatori e una mentalità condivisa attorno al mondo delle due ruote, focalizzando l’attenzione sulla Ciclovia dei Parchi Calabria come destinazione capace di posizionare la regione in questo nuovo asset di turismo lento.

Dal 14 al 16 giugno sul Pollino la bicicletta sarà al centro della programmazione del bike festival ideato da Catasta. Un vero e proprio «multi evento dedicato alle due ruote» ha dichiarato Giovanni Gagliardi, co founder di Catasta che sarà il quartier generale della tre giorni che si concluderà con la Marathon degli Aragonesi, la gara per ruote grasse giunta alla sua decima edizione che coinvolgerà circa 400 partecipanti da tutta Italia ed anche dall’Europa.

«Dieci anni fa – ha dichiarato Limonti, dell’Asd ciclistica Castrovillari – la Marathon fu il primo evento sportivo in mountain bike della Calabria, oggi continuiamo quella follia che è divenuta un grande evento nazionale».

A salutare con soddisfazione la joint venture tra Catasta ed Asd Ciclistica Castrovillari nel corso della conferenza stampa di presentazione dei due eventi c’erano Domenico Lo Polito (Sindaco di Castrovillari) che ha plaudito «alla visione ampia l’associazionismo ha saputo dare al territorio, mettendo al centro il Pollino come riferimento per questo grande evento.

I tanti atleti che arriveranno significano economia per il territorio, ma anche promozione dell’area»; Pasquale Maradei (vice sindaco di Morano Calabro) che ha sottolineato la valenza «del turismo lento che sta esplodendo e che oggi ci permette di far emergere Campotenese con le sue peculiarità»; Donato Sabatella (consigliere comunale di Saracena) il quale ha evidenziato la necessità di «costruire azioni di marketing territoriali che accomunino le municipalità lungo l’asse della ciclovia nel Pollino per sostenere lo sviluppo possibile».

Proprio Saracena ha inteso valorizzare il cicloturismo mappando circa 200 km di percorsi tra Masistro e Novacco con gradazioni differenti di difficoltà, proprio per intercettare quei viaggiatori amanti delle due ruote.

Alla conferenza stampa presso il centro di culture e turismi del parco nazionale del Pollino c’era anche il neo eletto presidente della Polisportiva di Castrovillari, Gerri Rubini, che ha annunciato la volontà del sodalizio di «puntare sugli sport minori che stanno crescendo e realizzando promozione anche culturale attraverso grandi eventi».

All’interno della tre giorni oltre alle pedalate, il trekking, la gara sportiva conclusiva di domenica 16 giugno inserita nel circuito del Trofeo dei Parchi naturali con tre percorsi da 61 km (Marathon), 47 km (Granfondo) e 27 km (escursionistico), la Marathon Kids aperta ai bambini, anche due momenti di riflessione importanti con gli operatori e chi crede nell’enorme potenziale turistico del patrimonio naturale, culturale e sociale valorizzato dalla Ciclovia.

Gli stati generali degli operatori in programma sabato 15 giugno alle ore 10:00 vedono già iscritti 40 operatori che operano sul tracciato regionale di 545 km che attraversa i 4 parchi regionali da Laino Borgo a Reggio Calabria.

La prima grande occasione di confronto tra stakeholder che vuole rappresentare il momento costruttivo di analisi e di scambio di idee per potenziare la Ciclovia dei Parchi nel suo status di destinazione turistica, per garantirle un posizionamento vincente nel panorama competitivo globale facendo della Calabria il vero riferimento per il prossimo futuro.

Gli Stati Generali saranno preceduti, venerdì 14 giugno alle 16:30, da un altro importante appuntamento di confronto con Sebastiano Venneri, responsabile nazionale di Legambiente Turismo e presidente di Vivilitalia che incontrerà gli operatori turistici e tutti coloro i quali pensano di investire sull’asset del turismo verde e del cicloturismo.