Mer 12 Giu 2024
spot_img
HomeCostume & SocietàLa Calabria: una terra di contrasti...

La Calabria: una terra di contrasti e bellezze ineguagliabili

Parafrasando “Noi siamo sardi” della grande Grazia Deledda.

Noi siamo calabresi

“Siamo pelasgi, greci,
romani, goti, bizantini, arabi, normanni, francesi, spagnoli.
Siamo gli ulivi secolari che si stagliano nell’immenso del cielo
e che hanno visto le donne
fiere e forti, con la schiena curva,
raccogliere nella terra umida il loro sostentamento.
Siamo selve e boschi di faggete e pinete,
acque limpide e cristalline
e odori e sapori che inebriano le nostre contrade.
Siamo il firmamento luccicante
nelle sere calde d’estate,
il silenzio dei monti e l’immenso del mare
solcato da eroi e cantato nei miti.

 

Siamo il fiore di zagara, la fragranza del bergamotto
e il sapore unico ed altrove irripetibile
del pesce spada dello Stretto.
Siamo il mormorio di ruscelli
nel silenzio più cupo
a tratti interrotto dal gracidare delle rane
e dal sibilo di qualche serpe
che si crogiola al sole.
Siamo il letto gradito di viole e ciclamini
di funghi porcini e asparagi,
di fragole e more.
Siamo paesaggi vari, dalla selva nera, ai terrazzi dei vitigni, ai calanchi e all’arido pietrisco jonico.
Siamo una terra antica
e di greve dolore per lutti, abbandoni, soprusi e povertà.
Ma siamo forti e ricchi di dignità.
Noi siamo calabresi”.

Rosanna Giovinazzo