Mer 17 Lug 2024
spot_img
HomePianeta UnicalElezioni Unical: Gabriele Zupo è candidato...

Elezioni Unical: Gabriele Zupo è candidato al CdA con #Noi

Di Ilenia Viola

Le elezioni studentesche all’Università della Calabria, previste per il 14 e 15 maggio, si stanno tirannicamente avvicinando. E i molteplici candidati delle cinque liste in corsa vogliono far sentire la loro voce.

Questa volta è Gabriele Zupo a parlare. È un giovane studente, iscritto al secondo anno di Scienze dell’Amministrazione. Nel motivare il perché della sua candidatura al Consiglio di Amministrazione con la lista #Noi, punta su un proposito di miglioramento futuro, radicale e positivodell’ateneo; in più richiama ed elogia una sorta di continuità che, a detta di Gabriele Zupo, la lista #Noi ha sfoggiato negli anni, in termini di impegno.

Egli inoltre ci tiene a porre il focus del suo programma, al fine di accaparrarsi il maggior numero di consensi, sul tema trasporti, ambito in cui tutta la regione Calabria manifesta un reale deficit.

«Migliorare i trasporti per garantire il diritto allo studio. E lo sa bene chi come me vive la condizione di studente pendolare e deve raggiungere l’Università della Calabria da una zona che non gode di trasporti efficienti».

Ad affermarlo è proprio 20enne di Celico, Gabriele Zupo, il quale prosegue in tal modo: «Sono l’unico candidato proveniente dalla Presila e quotidianamente mi trovo a dover fare i conti con un sistema di mobilità scarso e quasi inesistente. Una problematica che riguarda centinaia di studenti. E non solo i ragazzi provenienti dalla Presila visto che, purtroppo, sono tanti i paesi della Calabria isolati e mal collegati con l’Unical. Questo mi ha spinto ad accettare con determinazione e convinzione la sfida della candidatura al Consiglio di Amministrazione insieme alla lista #Noi. Oltre, ovviamente, a condividere con gli altri candidati della mia lista i vari punti inseriti all’interno del nostro programma elettorale: dall’ampliamento dei fondi Erasmus alla riqualificazione degli spazi dei centri comuni, dalla riduzione delle tasse al problema della sicurezza.

Ma la mobilità – sostiene ancora il candidato Zupo – credo sia il primo presupposto da tenere in considerazione per accedere al diritto allo studio. I pochi autobus a disposizione e, dall’altra parte, l’aumento dei costi dei biglietti non fanno che gravare sulla possibilità di investire nello studio. Solo per fare un esempio: l’eccessivo frazionamento delle tratte che partano da Spezzano della Sila all’Università della Calabria, non assicurano l’arrivo in orario alle lezioni e come se non bastasse la scarsa copertura in termini di corse nell’arco della giornata si rivela un disagio non da poco per i pendolari. Ecco perché è fondamentale occuparsi della questione trasporti. Tra l’altro, in assenza di una tratta ferroviaria, il pullman è l’unico mezzo pubblico a disposizione per raggiungere il Campus».