Consegnate le targhe ai vincitori del II Concorso “Francesco Monaco”

13
ARSAC Concorso

L’Agenzia Regionale per lo Sviluppo in Agricoltura, per la seconda volta, ha riproposto il premio “Francesco Monaco” 

La premiazione, in una sala gremita da numerosi dipendenti dell’Ente, provenienti da tutta la regione, da produttori e operatori del settore, è avvenuta alla presenza del commissario straordinario dell’Ente Stefano Aiello, di Bruno Maiolo dell’Arsac, Francesco Cufari Presidente dell’Ordine degli Agronomi e  il Presidente dell’Ordine dei Veterinari della provincia di Cosenza Giuseppe Licciardi. 

Interessanti e seguiti sono stati gli interventi dei diversi relatori che hanno trattato aspetti tecnici ed economici del settore.

Il Presidente del Consorzio di Tutela dei Salumi DOP di Calabria, Cristian Ruffo, ha sottolineato l’importanza dei marchi comunitari a tutela della qualità delle produzioni regionali e degli stessi consumatori.

Con grande soddisfazione è stata poi accolta la notizia data da Gianluca Grandinetti della task force regionale, sulla riconosciuta indennità della Calabria dalla malattia Vescicolare Suina, che di fatto bloccava da decenni la possibilità di sviluppo completo del settore.

Gli aspetti economici e di mercato sono stati invece approfonditi da Anna Irene De Luca, della facoltà di Agraria dell’Università Mediterranea Reggio Calabria.

La Presidente ONAS Nazionale Bianca Piovano ha concluso i lavori con una relazione sull’analisi sensoriale e sulle attività formative attivate – di cui molte in Calabria – dall’Associazione che lei dirige.

Infine, Mauro D’Acri, in rappresentanza dell’Istituzione regionale. ha portato i saluti del Presidente Gerardo Mario Oliverio e ha avviato il momento celebrativo, il più atteso, quello della consegna delle targhe, nelle diverse categorie, alle aziende vincitrici del concorso che sono Salumificio Menotti, Madeo, Grillo Fattorie Biò, Salumificio San Vincenzo.

La valutazione di soppressate, salsicce, pancette e capocolli, Dop e di suino Nero è stata curata dai Maestri Assaggiatori Onas provenienti da diverse regioni italiane.

 

Pubblicità