Home Attualità Salute&Benessere A Cosenza incontro sulla Febbre Mediterranea...

A Cosenza incontro sulla Febbre Mediterranea Familiare

Un incontro significativo per conoscere da vicino una patologia poco nota ma non così rara in Calabria e Sicilia: la FMF, Febbre Mediterranea Familiare. Sabato 22 giugno, nella sede dell’Ordine dei Medici di Cosenza e degli Odontoiatri, dalle ore 13 alle 14 e 30, la conferenza. La FMF è ben di più di una comune febbre: è una sindrome ereditaria caratterizzata da episodi febbrili ricorrenti accompagnati da dolori. Si manifesta solitamente in età pediatrica, ma può esordire anche in età adulta. Diffusa in particolare nell’area orientale del Mediterraneo, richiede una gestione multidisciplinare con diverse figure professionali coinvolte: pediatra e internista in primis, ma anche reumatologi, infettivologi, chirurghi, nefrologi, psicoterapeuti e così via. Per contrastare con efficacia la febbre mediterranea familiare, sono necessari una diagnosi precoce e un corretto percorso terapeutico. Ma non solo, conoscerla in modo approfondito è il primo passo per affrontarla con successo.

L’incontro si preannuncia partecipato con famiglie e pazienti, l’Associazione Pazienti AIFP. Interverranno Marianna Neri, dirigente Medico di I livello, U.O.C. Pediatria Ospedale Annunziata; Domenico Sperlì, direttore U.O.C. Pediatria, S.O. Annunziata” A.O.; Raffaele Manna, primario di Medicina Interna, Fondazione Policlinico Gemelli, IRCCS di Roma, professore Associato di Medicina Interna, direttore del Centro di Ricerca delle Febbri Periodiche, Università Cattolica del Sacro Cuore; Daniela Borselli, psicologa psicoterapeuta, esperta di problematiche dell’età evolutiva A.O.. Il nome del percorso divulgativo è “E se non fosse… una semplice febbre?”.

Da un mese tra Sicilia e Calabria, sono stati realizzati seminari con professionisti e studiosi della patologia proprio per aumentare la consapevolezza di pazienti e familiari nei confronti della Febbre Mediterranea Familiare. Anche nella città dei Bruzi si avvicenderanno, dunque, specialisti medici che svolgono la loro attività sul territorio e altre figure di riferimento quali rappresentanti delle associazioni di pazienti, psicologi, insegnanti, esperti in attività motoria e, naturalmente, genitori e pazienti. L’evento di sabato sarà preceduto da un Corso ECM di aggiornamento sulla Febbre Mediterranea Familiare rivolto a medici chirurghi specialisti in medicina generale, pediatria, reumatologia, malattie infettive, cardiologia, dermatologia nefrologia, gastroenterologia, patologia clinica e ai farmacisti ospedalieri.