Coltivava una rigogliosa piantagione di canapa indiana, arrestato 30enne

63

A soli 30 anni era diventato un mago della coltivazione di canapa indiana, ma la sua “professione” ha subito uno stop. I carabinieri della Stazione di Siderno hanno arrestato in flagranza di reato Domenico Catalano, accusato di coltivazione di sostanze stupefacenti ed il Gip del Tribunale di Locri ha convalidato l’arresto dell’uomo, disponendone la custodia cautelare in carcere.

Il giovane, con all’attivo altri precedenti penali,  é stato sorpreso in un terreno di proprietà di alcuni suoi familiari, in località “Garino”, mentre curava una ridente coltivazione di canapa indiana composta da circa 220 piante di altezza compresa tra i 25 cm ed il metro.

La coltivazione era collegata ad un sistema d’irrigazione “a goccia”.

A poche centinaia di metri dalla piantagione è stata trovata inoltre una casa disabitata, di proprietà di un familiare defunto di Catalano e che era nella sua disponibilità, all’interno della quale é stata trovata una cesta contenente 300 grammi di marijuana essiccata.