Non accetta il divorzio e perseguita la moglie, arrestato 50enne cosentino

39
Pubblicità

Termina l’incubo per una donna cosentina. Gli uomini della Squadra Volante hanno tratto in arresto, per atti persecutori, C.F. cosentino, cinquantenne.

Ha chiamare sul 113 era stata la ex moglie, dopo aver subito l’ennesima aggressione da parte dell’uomo, esasperata, ha trovato il coraggio di rivolgersi alle donne ed agli uomini della Polizia di Stato, hai quali ha raccontato la sua odissea, fatta di violenze, soprusi, minacce, pedinamenti e appostamenti, il tutto ad opera del suo ex marito che a qualsiasi costo gli voleva far pagare la separazione ed il successivo divorzio.

Quando il personale della Polizia di Stato è intervenuto l’uomo era ancora sotto la casa della malcapitata, in pieno centro cittadino, che inveiva contro la stessa minacciandola ripetutamente.

L’uomo, veniva tratto in arresto per il reato di atti persecutori e posto a disposizione dell’Autorità Giudiziaria.

Advertisement
Web Hosting