Home Costume & Società Cultura Nuovo Dpcm, scuole superiori: dal 21...

Nuovo Dpcm, scuole superiori: dal 21 ottobre ingresso alle 9

Nel nuovo Dpcm 18 ottobre il Governo Conte ha deciso di introdurre una prima ulteriore limitazione per le scuole superiori.

Per quanto il Dpcm sia in vigore da oggi lunedì 19 ottobre, e fino al 13 novembre, le nuove disposizioni in materia di scuola entreranno in vigore mercoledì 21 ottobre per garantire una migliore organizzazione.

Fermo restando che l’attività didattica ed educativa per il primo ciclo di istruzione, per le scuole elementari e medie, e per i servizi educativi per l’infanzia continua a svolgersi in presenza, il Dpcm stabilisce che le scuole secondarie di secondo grado adottano forme flessibili nell’organizzazione dell’attività didattica per contrastare la diffusione del contagio.

Questo previa comunicazione al Ministero dell’istruzione da parte delle autorità regionali, locali o sanitarie delle situazioni critiche e di particolare rischio riferito ai specifici contesti territoriali.

Viene incrementato il ricorso alla didattica digitale integrata, che rimane però complementare alla didattica in presenza.

“La scuola resta aperta. Si continua con la didattica in presenza, come chiedevamo. Sono stati salvaguardati i diritti di studentesse e studenti” precisa la ministra Azzolina. “Possibile implementazione della didattica digitale integrata e flessibilità sugli orari per le scuole superiori ma solo attraverso interventi mirati”.

Si prevede anche la modulazione ulteriore della gestione degli orari di ingresso e di uscita degli alunni, anche attraverso l’eventuale utilizzo di turni pomeridiani e disponendo che l’ingresso non avvenga in ogni caso prima delle 9.00 del mattino. Gli studenti delle scuole superiori, dunque, entreranno a scuola dalle 9.00 in avanti.

Allo scopo di garantire la proporzionalità e l’adeguatezza delle misure adottate è promosso lo svolgimento periodico delle riunioni di coordinamento regionale e locale previste nel Documento per la pianificazione delle attività scolastiche, educative e formative in tutte le Istituzioni del Sistema nazionale di Istruzione per l’anno scolastico 2020/2021, il cosiddetto “Piano scuola”.