Home Sport Calcio Stasera il derby Reggio-Cosenza, mancava dal...

Stasera il derby Reggio-Cosenza, mancava dal 2018

E’ la partita che nessuno vuole perdere e la classifica, a volte, c’entra davvero poco. E’ il match da portare a casa perché si vuole affermare il proprio dominio in un ambito territoriale e perché, si sa, meglio perdere contro una squadra lontana 1000 km piuttosto che con i “vicini” di casa. Un derby è sempre un derby e lo sanno bene Reggina e Cosenza che si affronteranno al “Granillo” questa sera nel turno infrasettimanale di serie B. Entrambe arrivano da imbattute e separate, in classifica, da soli due punti, ma le squadre sono state costruite in tempi e momenti diversi ed anche con obiettivi differenti. Un derby, però, prescinde da aspetti come questi, anche se la Reggina, sulla carta, è la logica favorita.

Il derby Reggio-Cosenza mancava dal 19 febbraio 2018: allora, in Lega Pro, si giocò al “San Vito Marulla” e finì 1-1. Al “Granillo”, invece, il 3 ottobre 2017 vinse il Cosenza 1-0. In serie B, invece, Reggina-Cosenza manca dalla stagione 2001-02: 18 anni fa sia nella gara di ritorno, disputata al Granillo, sia in quella di andata, giocata a Cosenza, vinse 1-0 una Reggina, che, a fine stagione, centrò poi la promozione in serie A. Il Cosenza, invece, riuscì a salvarsi.

Al di là dei buoni auspici derivanti dall’ultimo scontro nella serie cadetta, bisogna considerare singolarmente le condizioni in cui arrivano le squadre a questo match. La Reggina deve riscattare il pareggio arrivato sul campo dell’Entella: gli amaranto hanno avuto l’occasione di chiudere il match, ma non lo hanno fatto e hanno pagato dazio. La delusione dovrà ora tradursi in voglia di riscatto.

Per quanto concerne il Cosenza, invece, il pari casalingo contro la capolista Cittadella è da considerarsi un buon punto se si pensa che la squadra è ancora “in ritardo”; gli acquisti operati nelle ultime ore di mercato non hanno consentito ad Occhiuzzi di lavorare a lungo con la squadra ed i margini di miglioramento sono evidenti.

Sarà un derby anche in panchina: da una parte ci sono Mimmo Toscano e Michele Napoli, fra gli ospiti Roberto Occhiuzzi e Ivan Moschella. Tutti e quattro insieme fecero le fortune del Cosenza nelle stagioni 2007-08 e 2008-09: con Toscano-Napoli in panchina e Occhiuzzi-Moschella in campo i rossoblù hanno ottenuto due promozioni consecutive passando dalla serie D alla serie C-1 (allora non c’era la Lega-Pro unica). Vedremo stasera se l’allievo ha superato il maestro.

(redazione Calabriasport)