Home Cronaca Cosenza: Usca a "Striscia la Notizia"....

Cosenza: Usca a “Striscia la Notizia”. Una vergogna

L’ Unità Speciale di Continuità Assistenziale di Cosenza nell’occhio del mirino di “Striscia la Notizia”. Era stata pensata per monitorare la situazione clinica di chi è positivo al Covid in isolamento, somministrare i giusti farmaci ai malati ed eventualmente per fare tamponi a domicilio. Squadre composte da almeno un dottore e un infermiere, con un obiettivo preciso: alleggerire la pressione sull’ ospedale e sui medici di base. Ma a 7 mesi dall’inizio dell’emergenza sanitaria e nel pieno della seconda ondata, l’Usca di Cosenza fa parlare di se. La struttura di Serra Spiga individuata dall’Asp per l’esecuzione del tampone nasofaringeo è chiusa, ma non solo. La tenda del triage posta all’esterno dell’edificio abbandonata e all’interno nessuno. Nel video inviato alla redazione del noto programma di Canale 5, immagini deplorevoli.

QUANDO NEANCHE LE USCA RISPETTANO LE MISURE ANTI-COVID…

link video striscia la notizia

Pinuccio ci mostra le incredibili condizioni in cui versa l’USCA – Unità Speciale di Continuità Assistenziale di Serra Spiga (Cosenza), in cui non solo l’edificio è fatiscente, ma in piena emergenza non vengono neanche rispettate le più basilari misure di prevenzione anti-Covid. Il nostro inviato ne ha parlato con il Presidente della Commissione antimafia Nicola Morra