Home Sport Calcio Inter - Crotone, i pitagorici travolti:...

Inter – Crotone, i pitagorici travolti: 6 a 2 il risultato finale

Inter – Crotone

Riparte il massimo campionato italiano dal Teatro calcistico italiano. Al “San Vito” l’Inter di Conte è pronta ad ospitare il Crotone guidato da Giovanni Stroppa. L’Inter cerca il sorpasso per raggiungere la vetta della classifica, davanti a sé il Crotone rivoluzione dell’ultima parte del 2020. Miglior attacco contro la seconda peggior difesa del campionato. Attenzione però, come sopra citato il Crotone visto nelle ultime quattro uscite sembra aver finalmente ingranato, riaprendo significativamente la questione salvezza. Trascinati da Messias (autore della doppietta nella sfida vinta contro il Parma per 2-1), i pitagorici hanno concluso il 2020 con una vittoria importantissima. Ora è il momento di continuare sulle certezze date prima della pausa.

Partita frizzante nella prima mezz’ora di gioco con entrambe le formazioni che non risparmiano, prima frazione di gara giocata a viso aperto da entrambe le squadre. Crotone arrembante nei primi minuti di gioco riesce a trovare il vantaggio con Zanellato. Non si fa attendere la risposta dei padroni di casa che ribaltano in pochi minuti con Lautaro e autogol di Marrone. Tutto da rifare per i calabresi che continuano a macinare gioco non soffrendo la pressione imposta dai padroni di casa. Cambia nuovamente il risultato in chiusura di primo tempo con Golemic che sigla il 2-2 su calcio di rigore.

Primo tempo divertente e giocato ad alti ritmi con un Crotone che non soffre e pressa alto sui portatori neroazzurri riuscendo ad imporre tranquillità e precisione al proprio gioco.

Tanta fisicità nel secondo tempo imposta dal centrocampo del Crotone che argina bene le linee di passaggio tra il centrocampo e il reparto offensivo dei padroni di casa che riescono, comunque, a trovare il vantaggio sfruttando una manovra frenetica dalla quale esce vincitore Brozovick che offre a Martinez la palla del 3-2. Pitagorici continuano a mostrare un buon gioco, ma le energie cominciano a svanire verso l’ora di gioco. Ne approfitta la formazione di Conte sfruttando l’abilità dei singoli. Lukaku impone il proprio fisico dominando la trequarti avversaria, riuscendo a trovare la via del quarto gol indirizzando una partita che, fino a mezz’ora dalla fine, stava regalando spettacolo ed equilibrio.

Nel finale di gara l’Inter riesce a trovare sempre più spazi affondando anche il colpo del 5-2 e del 6-2. Buona prestazione dei pitagorici che giocano ordinati e compatti tenendo testa alla corazzata neroazzurra fino all’ora di gioco quando, la formazione ospite, va in difficoltà con il reparto difensivo che fatica a contenere le incursioni dei padroni di casa che dilagano nel finale.


Inter: Handanovic; Skriniar; De Vrij; Bastoni; Hakimi; Barella; Brozovic; Vidal; Joung; Lukaku; Martinez

Panchina: Padelli; Radu; Ranocchia; D’Ambrosio; Kolarov; Darmian; Gagliardini; Perisic; Eriksen; Sensi; Sanchez

Allenatore: Antonio Conte

Crotone: Cordaz; Luperto; Marrone; Golemic; Reca; Henrique; Zanellato; Molina; Pereira; Riviere; Messias

Panchina:  Festa; Magallan; Rispoli; Djidji; Cuomo; Petriccione; Vulic; Rojas; Crociata; Dragus; Siligardi; Simy

Allenatore: Giovanni Stroppa

Arbitro: Sig. Gianluca Aureliano di Bologna

Assistenti: Sig. Dario Cecconi di Empoli e Sig. Andrea Zingarelli di Siena

IV Uomo: Sig. Giovanni Ayroldi di Molfetta

Marcatori: Martinez (INT); Zanellato (CRO); Marrone (aut. CRO); Golemic (CRO); Martinez (INT); Lukaku (INT); Martinez (INT); Hakimi (INT)

Sostituzioni: Sensi per Vidal (INT); Simy per Riviere (CRO); Magallan per Luperto (CRO); Gargliardini per Barella (INT); Perisic per Lukaku (INT); Darmian per Young (INT); Kolarov per Bastoni (INT); Vulic per Molina (CRO); Rojas per Messias (CRO); Djidji per Golemic (CRO)

Ammoniti: Luperto (CRO); Golemic (CRO); Reca (CRO);

Espulsi: ///

Recupero: 1’ p.t. ; 0’ s.t.