Home Costume & Società Ambiente Innova Rende: "Gestione dei rifiuti fallimentare"

Innova Rende: “Gestione dei rifiuti fallimentare”

Le numerose segnalazioni di disagio pervenuteci nell’ultimo periodo da parte di associazioni e di cittadini sempre più sconfortati dalle problematiche provocate dall’attuale metodo di gestione della raccolta differenziata, sono il termometro di una situazione di criticità a cui l’amministrazione Manna ha il dovere di fare fronte al più presto.
Le strade sono spesso piene di immondizia ed in alcune zone è possibile osservare delle piccole discariche a cielo aperto, i cittadini sono costretti a seguire rigidi orari spesso non compatibili con i loro impegni e con gli spazi delle proprie abitazioni.
Le isole ecologiche dislocate per la Città, oltre ad essere antiestetiche, sono diventate luogo di ristoro per  topi, cani e gatti, con conseguenti gravi rischi igienici e sanitari, a tutto questo va ad aggiungersi la conseguente pessima immagine, sotto il profilo del decoro urbano, che di certo non va ad aumentare il prestigio ed il valore della Città.
La raccolta “porta a porta”, attuata con gli ormai famosi mastelli, è efficace nelle contrade e nel Centro Storico ma è da rivedere completamente nei quartieri di Roges, Commenda e Quattromiglia, che vedono la presenza di complessi residenziali ad alta densità abitativa e la maggior parte delle attività commerciali della Città.
Siamo consapevoli della complessità e della vastità del tema, ma un’Amministrazione Comunale lungimirante non può liquidare la problematica denunciando qualche isolato ed incivile cittadino, il Comune ha il dovere di affrontarla in modo razionale, adottando misure che già nell’immediato possano invertire questa spiacevole tendenza.
Il Sindaco Manna e la sua maggioranza devono prendere atto che l’attuale gestione di raccolta differenziata, da loro fortemente voluta, è una scelta fallimentare che non garantisce la pulizia della Città e tra l’altro non ha ridotto i costi a carico dei contribuenti.
La mancanza di un moderno indirizzo politico sta ponendo, sotto una cattiva luce, agli occhi dei cittadini rendesi, l’azienda concessionaria Calabria Maceri, un importante player del settore, riconosciuto in tutta Italia per le notevoli capacità di managment nel campo dell’innovazione tecnologica e metodologica.
Ci avviciniamo alla scadenza della convenzione tra Comune di Rende e Calabria Maceri, per cui riteniamo che l’Amministrazione Comunale debba avviare, già da oggi, una profonda discussione per migliorare e rendere maggiormente efficiente il servizio.
Innova Rende è pronta a fare la sua parte, nei prossimi giorni chiederemo un consiglio comunale straordinario per discutere sulle criticità igienico sanitarie evidenziate, dove forniremo delle proposte valide per il presente e per il futuro, coinvolgendo la comunità attraverso dei dibattitti pubblici e virtuali con cittadini, attori istituzionali, esponenti politici ed esperti del settore.
Siamo convinti, che la scelta del prossimo metodo di gestione della raccolta differenziata debba avvenire alla fine di un percorso di ampio respiro che coinvolga l’intera comunità e che abbracci l’Area Urbana.
Un percorso da iniziare subito e che abbia come fine ultimo la tutela dell’ambiente e quindi della salute dei cittadini rendesi.
Innova Rende