Sab 15 Mag 2021
Advertising
Home Sanità Vax Day annullato nei comuni dell’Esaro,...

Vax Day annullato nei comuni dell’Esaro, centinaia di vaccini bloccati

Sono circa mille le dosi di vaccino bloccate nella Valle dell’Esaro, in provincia di Cosenza, a causa di un problema sorto nell’organizzazione di un Vax Day.

La problematica non è dipesa dai sindaci, i quali hanno seguito alla lettera le disposizioni. Hanno contattato i cittadini, allestito punti vaccinali e, nella serata di ieri, hanno ricevuto la comunicazione di annullamento. Un fallimento che ha generato rabbia nei cittadini e nei sindaci di Fagnano Castello, San Marco Argentano, Roggiano Gravina, Terranova da Sibari, San Lorenzo del Vallo, Malvito, Tarsia, Cervicati, Mottafollone e Mongrassano.

“I generali sono stati istruiti per fare la guerra e i poliziotti per arrestare delinquenti – ha dichiarato Giulio Tarsitano, sindaco di Fagnano – non per gestire la sanità senza pragmatismo”. Tarsitano spiega che mercoledì scorso, il direttore del distretto sanitario Esaro-Pollino, Francesco Di Leone, con una comunicazione ufficiale ha invitato i sindaci ad organizzare sui propri territori le due giornate di vaccinazione per i cittadini over60, con il supporto dei medici di famiglia, reperendo gli spazi e il personale necessario per la gestione delle due giornate.

“È paradossale – ha concluso il primo cittadino – ciò che è accaduto. Ieri sera abbiamo dovuto chiamare i cittadini singolarmente per annullare la vaccinazione. Ci hanno chiesto di individuare gli spazi, gestire le prenotazioni dei cittadini e ci hanno, addirittura, mandato i vaccini… per poi annullare tutto all’ultimo minuto”.