Mer 4 Ago 2021
Advertising
Home Sport Bocce, campionato chiuso: vince Città di...

Bocce, campionato chiuso: vince Città di Rende, sconfitte Catanzarese e Città di Cosenza

La regular season del campionato italiano di società di raffa si chiude con la vittoria schiacciante della Franco Parise Città di Rende sul Bellizzi per 7-1 dopo le due sconfitte consecutive nei derby con Catanzarese e Città di Cosenza. Un risultato curiosamente inverso rispetto a quello della prima giornata (sconfitta a Cicciano per 7-1). Con i salernitani, per i quali è arrivata la sentenza definitiva della retrocessione, la pratica è stata risolta agilmente: Bellizzi è k.o. già dopo il primo turno per 4-0. Nella seconda tornata la squadra del tecnico Cristiano lascia agli ospiti il “punto della bandiera” nel secondo set di coppia nella prima pista, mentre in pista due doppio successo per l’ottima coppia Davide Spadafora – Antonio Veloce (con quest’ultimo migliore in campo dei suoi). Rende dà quindi l’appuntamento a tutti alla prossima stagione, la quarta consecutiva dei biancorossi fra A e A2. Ma prima l’abbraccio metaforico alla sua squadra del presidente Daniele Salerno che ha ufficializzato le sue dimissioni da n.1 della società: «Per me è stato un onore stare insieme a tutti voi nelle vittorie e come nelle sconfitte di questa complicata stagione. Porterò sempre con me le nostre risate. Il pensiero va al nostro grande amico e fratello, il Capitano Franco Parise che ci guarda da lassù. Ciao Franco, scusa da parte mia se non siamo stati alla tua altezza. Grazie a tutti». Quinto posto finale nel girone 4 per Rende a quota 19 punti.

Franco Parise Città di Rende (CS) – T. Bellizzi (SA) 7-1 (62-27)

Buffa – Rotundo – Veloce vs De Maio – Illeggittimo – Ferraioli 8-1, 8-0; Spadafora D. vs Sorrentino 8-1, 8-1; Buffa – Rotundo vs De Maio – Illeggittimo 8-7, 6-8; Veloce – Spadafora D. vs Sorrentino – Ferraioli 8-4, 8-5;

All. Rende: Gianluca Cristiano

All. Bellizzi: Giuseppe Aquino

Direttore di gara: Eugenio Gaudio

Arbitri: Francesco Airaldi – Giuseppe Gaglianese

 

Si interrompe all’ultima giornata la serie di nove risultati utili consecutivi della Catanzarese. Un filotto quasi da playoff promozione per la squadra giallorossa se non fosse stato per i sette pareggi (quelli in casa fanno più male) e per le sole due sconfitte, fra cui quella all’ultima giornata in casa di Santa Chiara. Certo, in casa della capolista del girone 4 – qualificata per i playoff promozione per la Serie A – era difficile poter fare di più ma i calabresi ci hanno comunque provato. Il tecnico Franco Abramo assolve così i suoi: «Gara difficile. Peccato solo per il risultato che non rispecchia le capacità dimostrate in campo». Il primo turno è chiuso sul 3-1 dai padroni di casa: per la Catanzarese Bianco pareggia la sfida degli individuali nello scontro generazionale con Pasquale D’Alterio (bi-campione d’Europa juniores il primo, ex campione del mondo il secondo). Bella ma purtroppo insufficiente la reazione nella seconda tornata dei giallorossi che vincono due set di coppia (uno con Perricelli – Scicchitano, l’altro con Piperis e ancora Bianco). La Catanzarese chiude la stagione al quarto posto nel girone 4, non molto distante dalle attrezzatissime squadre napoletane, e con maggior maturità rispetto allo scorso anno. Le aspettative per una prossima stagione ancora da protagonista ci sono tutte.

Santa Chiara (NA) – Catanzarese 5-3 (51-26)

Crispino – D’Alterio D. – Palumbo vs Perricelli – Piperis – Scicchitano 8-0, 8-2; D’Alterio P. vs Bianco 5-8, 8-0; Palumbo – D’Alterio D. vs Perricelli – Scicchitano 4-8, 8-0; D’Alterio P.- Torrini vs Piperis – Bianco 2-8, 8-0;

All. Santa Chiara: Angelo Crispino

All. Catanzarese: Franco Abramo

Direttore di gara: Antonio Dello Iacovo

Arbitri: Roberto Mele – Emilio Betelli

Dopo la storica salvezza raggiunta alla prima stagione nell’alto livello, il Città di Cosenza si arrende in casa del Cicciano per 6-2 all’ultima di campionato. Cala così il sipario su una stagione partita in salita e condizionata dall’altalena di risultati e dai rinvii causa covid. Una stagione però in crescendo che ha anche fatto vedere tutte le qualità e l’esperienza degli assi rossoblù, la loro abnegazione alla causa e la capacità di reagire. Per questi motivi le potenzialità di crescita dimostrate dalla squadra di Pasquale Granata potranno essere la cifra per la prossima stagione del Cosenza che è già in programmazione. Per la cronaca a Cicciano, con una formazione rimaneggiata, i due set vinti dai calabresi portano la firma di Andrea Granata, Renato Oliva e Raffaele Granata (terna) e Domenico Granata e ancora Renato Oliva (coppia). Il Città di Cosenza chiude il girone 4 a quota 17 punti.

Città di Cicciano (NA) – Città di Cosenza 6-2 (57-45)

Corrado – Acierno – Palmieri vs Granata A. – Oliva – Dodaro (2° set Granata R.) 8-7, 6-8; Moccia – Granata D. 8-5, 8-7; Miranda – Capasso vs Granata A. – Granata R. 8-7, 8-0; Versione – Moccia vs Granata D. – Oliva 8-3, 3-8;

All. Cicciano: Santolo Spampanato

All. Cosenza: Pasquale Granata

Direttore di gara: Aniello La Marca

Arbitri: Giuseppe Perna – Luigi Ferrante