Ven 7 Ott 2022
spot_img
HomePoliticaRegionali: Ventura candidata alla presidenza, scoppiettano...

Regionali: Ventura candidata alla presidenza, scoppiettano le polemiche

A poche ore dall’annuncio della candidatura di Maria Antonietta Ventura alla presidenza della Regione Calabria per la coalizione di centro sinistra, la pace non è durata neppure un giorno. Confermato l’assenso del PD. A mettere nero su bianco l’approvazione incondizionata del suo partito l’onorevole Graziano: “Con la scelta di candidare Maria Antonietta Ventura alla presidenza della Regione Calabria ci auguriamo si chiuda la fase delle divisioni, della disillusione e del disimpegno per aprine una in cui i sogni e le speranze dei calabresi diventano atti concreti di cambiamento”. Così il gruppo dirigente  del Partito democratico della Calabria al termine di un incontro con il responsabile Enti Locali Francesco Boccia, seguito all’annuncio della candidatura alla guida del centrosinistra dell’imprenditrice e presidente regionale Unicef regionale. “E’ una candidatura di spessore, un esempio concreto di resilienza imprenditoriale e impegno sociale grazie alla quale si potrà sicuramente allargare il fronte del centrosinistra”. “Vogliamo ringraziare per l’ennesima volta Nicola Irto che aveva accettato di mettersi in gioco in prima persona per poi anteporre il noi all’io”.

Intanto proprio sul perimetro, allargato a socialisti e liste civiche, ma ristretto a sinistra: Leu si spacca e Fratoianni si dissocia: che tanto che Nicola Fratoianni scrive: “nessun accordo Leu su Ventura” “Leggo dalle agenzie di stampa di un accordo per le elezioni regionali calabresi tra Pd, M5S e ‘Leu’. Segnalo che Leu non è un soggetto politico e dunque non può siglare alcun accordo politico od elettorale.” Lo afferma il segretario nazionale di Sinistra Italiana, Nicola Fratoianni. “Immagino che la firma di Roberto Speranza rappresenti quindi il suo partito e cioè Art1. Per quanto ci riguarda – conclude Fratoianni – Sinistra Italiana in Calabria sostiene la coalizione di Luigi De Magistris e Mimmo Lucano.”

Dal canto loro intervengono le Sardine: “Ventura è una soluzione al ribasso, chiedevamo coraggio e visione, abbiamo ottenuto una soluzione priva di prospettiva politica, reiterando uno schema perdente di vecchie logiche di potere”, dice sconsolata la calabrese Jasmine Cristallo, portavoce nazionale.

Letta invece considera la foto di gruppo sulla Calabria una benedizione: per rilanciare un’immagine di coalizione un po’ sbiadita dalle «gelate» di Conte sull’alleanza non strutturale e dai timori di un distacco dei 5stelle dal governo Draghi.