Sab 27 Nov 2021
spot_img
HomeSportBocce, Città di Cosenza alle finali...

Bocce, Città di Cosenza alle finali nazionali del campionato a squadre

La Calabria ha una finalista certa alle finali nazionali dei campionati italiani per società, in programma il 13 e 14 novembre prossimi a Bergamo. Il Città di Cosenza ha infatti battuto, in gara unica su campo neutro (a Roma), la Bocciofila Sassari nella finale interregionale playoff di Seconda Categoria di raffa. I cosentini, guidati dal tecnico Walter Dodaro, hanno conquistato 5 su 8 dei set disponibili, rimasti a secco i sardi. Per la società cosentina, la cui prima squadra disputa già il campionato nazionale di Serie A2, è un risultato esaltante che va ad impreziosire ancor di più gli 84 anni di storia della squadra boccistica calabrese più longeva. Un traguardo che deve inorgoglire tutto il movimento calabrese. «I risultati della Calabria sono straordinari. Nell’alto livello è confermata la presenza di tre squadre in A2 (Catanzarese, Città di Cosenza appunto e Città di Rende. ndr) e probabilmente arriverà anche la quarta. E poi la straordinaria prima volta di Sala nella final four femminile e ora la conquista delle fasi finali nazionali in Seconda Categoria e quella di Laurmend in Terza a un passo. Sono convinto che Novembre ci regalerà ancora tante gioie». Questo l’augurio del presidente del Comitato regionale della Fib Calabria, Francesco D’Ambrosio. Oggi intanto gli applausi sono tutti per Gianfranco Lise e compagni che hanno dimostrato di avere tutte le carte in regola, fra cui qualità ed esperienza, per potersi giocare il titolo italiano e migliorare il risultato di due anni fa alle finali di Padova quando sono un pallino le negò il tricolore. 
In Terza Categoria non smette di stupire Laurmend. La piccola, grande, matricola cosentina – nata neanche un anno fa dalla fusione di Laurignano e Mendicino – supera in casa, nella finale di andata della fase interregionale del campionato di Promozione di Terza Categoria, i molisani di Monteforte con un netto 8-0, non lasciando agli avversari neanche le briciole. Sabato 30 ottobre a Campobasso la finale di ritorno: in palio c’è il sogno chiamato finali nazionali di Bergamo per il titolo italiano.