Sab 22 Gen 2022
spot_img
HomeCulturaCinemaUn altro talento calabrese, le opere...

Un altro talento calabrese, le opere di un cosentino nella serie Netflix di Ficarra e Picone

Oggi siamo felici di poter continuare a raccontare di un altro calabrese che si è fatto onore in tutto il mondo. Lui si chiama Beppe Stasi, pittore, illustratore e musicista.

Stasi è un giovane artista calabrese nato Longobucco (Cosenza) nel 1993.  Autodidatta, comincia a dipingere sin da ragazzo per poi trasferirsi nel 2013 all’Accademia di Belle Arti di Bologna, e successivamente in quella di Roma nel 2016. Il giovane cosentino, autore di diverse mostre personali e collettive internazionali e da poco nominato Direttore didattico del Museo del Fumetto di Cosenza continua a mietere successi.

Le sue opere appaiono di sovente nella cinematografia: nel 2020 alcuni lavori dell’artista hanno fatto parte della scenografia del thriller psicologico “Weekend” di Riccardo Grandi.  Ed ancora per il cinema ha realizzato sculture e scenografie del film Constitutional Circus di Berardo Carboni.

Le ultime apparizioni della sua maestria su Netflix in “Incastrati“, la comedy-crime in sei puntate del duo comico Ficarra e Picone da poco pubblicata sul colosso di film e serie TV.

Una serie “tutta siciliana”, dalle ambientazioni (girata principalmente a Palermo e dintorni) alla storia, che ritrae una mafia dai toni quasi surreali, all’accento dichiaratamente siculo. Ma “Incastrati” ha anche, grazie a Stasi, un tocco di “calabresità”.